25 marzo, Roma blindata: tutte le zone interessate

Si avvicina la data del 25 marzo e a Roma si respira l’aria di una città che sta per essere presa d’assedio. Sabato 25 marzo si celebrano infatti i 60 anni dei trattati di Roma, l’atto istitutivo dell’Unione Europea. Nella Capitale sono attese le massime autorità europee, oltre a molti rappresentanti dei governi nazionali. Da giorni ormai la città si prepara all’evento: nuovi varchi e telecamere di sicurezza istallati per le vie del centro; cassonetti rimossi, strade chiuse e avvisi ai residenti. Contemporaneamente alle celebrazioni ufficiali, si svolgeranno almeno sei manifestazioni e cortei per le strade del centro di Roma. L’apparato di sicurezza è stato dispiegato e sono state studiate delle zone con diversi livelli di sicurezza.

roma 25 marzoUna “zona blu“, chiusa dalle 24 di oggi, dove si svolgeranno le celebrazioni. Comprende Piazza Venezia, Piazza dell’Ara Coeli, Piazza San Marco, via Petroselli, via delle Tre Pile ed è chiusa da via dei Fori Imperiali e piazza Madonna di Loreto. Questa zona è presidiata fin dalla prime ore di oggi e sarà interdetta completamente al traffico veicolare e pedonale dalla mezzanotte. Questo per consentire le bonifiche prima del vertice.

C’è anche un’altra zona cuscinetto detta “zona verde“. L’area è attiva già dalle 7 di oggi e comprende via 4 Novembre, largo Magnanapoli, via Nazionale, Piazza della Repubblica e arriva fino a via del Corso passando per via del Tritone. Quì sarà possibile circolare ma sono stati istituiti 18 varchi di accesso alla zona con posti di polizia con funzioni di identificazione di personaggi di interesse.

Oltre a queste zone, ci sono poi i cortei a condire la giornata del 25 marzo. Ben sette sono le manifestazioni in programma: dalla destra nazionalista al partito comunista. Dalle 10:00 si inizia con il sit-in di Fratelli d’Italia presso l’Auditorium Angelicum (800 persone previste). Alle ore 11:00 inizieranno i cortei “Nostra Europa“, che partirà da piazza Vittorio Veneto, e il corteo del “Movimento federalista europeo” che partirà dalla Bocca della Verità. I due cortei si incontreranno all’Arco di Costantino e prevedono la partecipazione di 1600 persone. Alle ore 14:00, invece, partirà il corteo “Euro Stop” (8000 partecipanti) da Piazza di Porta San Paolo direzione Bocca della Verità. Alle 15:00 inizieranno il sit-in del Partito Comunista (500 persone) a piazzale Tiburtino e il corteo di “Azione Nazionale” (5000) che partirà dall’Esquilino per arrivare a via dei Fori Imperiali.

 

Twitter: @g_gezzi

Vai alla homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.