14enne muore investita sulle strisce dalla compagna di scuola

Dolore per la 14enne investita dalla studentessa-pirata. Per lei l’accusa adesso diventa di omicidio stradale.

9114103-0033-kfjh-u43380499648311pte-656x492corriere-web-milano11-kard-u43380676929039gof-1224x916corriere-web-milano_master-593x443Monza, Stacey non ce l’ha fatta. Alle 17:45 di martedì 17 ottobre, il suo cuore ha smesso di battere per sempre. La ragazza di soli 14 anni, era stata investita sulle strisce pedonali da una compagna di scuola di 19 anni, in piazza Marconi a Vimercate.

Stacey era arrivata al Niguarda di Milano, in condizioni gravissime subito dopo il terribile investimento. Per la liceale del Banfi, italiana di origini nigeriane, si è mobilitata l’intera comunità. Una veglia di preghiera all’oratorio Cristo Re, chiesta da mamma Sonia, è stato uno dei tanti segni tangibili dell’affetto della città per la sfortunata adolescente.

La piccola, studentessa modello, qualche mese fa era stata premiata dal Comune per i suoi brillanti risultati scolastici. Solare e divertente, la gioia di mamma e papà e dei suoi due fratelli, se ne va lasciando una famiglia distrutta dal dolore, che ancora non riesce a capacitarsi dell’accaduto e di quei 15 brutali metri che Stacey ha fatto prima di cadere violentemente sull’asfalto.

2116890_ccc9870665_nLa ragazza che l’ha investita, scappata subito via dopo il terribile incidente, ora dovrà rispondere anche di omicidio stradale.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Se siete curiosi come me.. allora leggetemi! Redattrice di viaggi, tv e spettacolo.