Un tranquillo weekend di disagio

Bene, Roma è una delle città in cui questo non è possibile. Roma è sempre meno città europea, sempre più luogo di signoraggio, poco attenta alle esigenze di famiglie e cittadini in difficoltà.
A sottolinearlo ancora, a gran voce, con sdegno, è il consigliere regionale del Lazio e componente della commissione Politiche Sociali Fabrizio Santori, intervenendo su sollecito di numerosi cittadini che segnalano lo stato di malfunzionamento in cui versano molte stazioni metro di Roma (linea A e linea B), in cui soprattutto nel weekend non sono funzionanti gli ascensori e le scale mobili. Per chi paga e vorrebbe avere a disposizione un servizio funzionante, per chi si affida al sistema pubblico e cittadino che dovrebbe garantire facili spostamenti c’è soltanto disagio e frustrazione.
Santori chiede immediatamente al sindaco Marino un intervento concreto per rendere ordinaria la vita di decine di concittadini che vivono Roma su una carrozzina e di mamme con passeggini che vorrebbero godersi un tranquillo weekend a spasso nella propria città, ma, fatti alla mano, non possono farlo. È inaccettabile, prosegue il consigliere regionale, continuare ad ignorare le difficoltà di una popolazione che chiede di vedere riconosciuti i propri diritti, ma lo è ancor più constatare che siano cittadini comuni ad esporsi per aiutare chi non ce la fa. <<Si parla di pedonalizzazione dei Fori e di altri quadranti della città ma non di queste situazioni vergognose che devono essere affrontate con il dovuto rigore – dichiara Santori – Non è ammissibile ricevere segnalazioni di mamme e persone con handicap aiutate a portare passeggini e sedie a rotelle da altri volenterosi romani o da anziani parenti. Tutto ciò nonostante in tutte le stazioni metro di Roma siano affissi cartelli che indicano che le stesse siano abilitate all’uso da parte di persone con handicap>>. Rimane da chiedersi cosa ci sia di vivibile e civile in una città come Roma, capitale d’Italia, quando il diritto più comune viene calpestato, quando una semplice scala aumenta il disagio e limita la libertà.

di Elisa Maria Caterina Mariella

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->