Tavolo tecnico per il rischio idrogeologico a Ostia

Lo scopo è quello di istituire una squadra per cercare di arginare e risolvere il rischio idrogeologico, cercando di riamministrare i fondi non spesi entro il 31 dicembre. <<Per la prima volta la Regione Lazio ha preso atto dello stato di pericolosità del nostro territorio – hanno aggiunto il presidente del X Municipio di Roma Capitale Andrea Tassone e l’assessore all’ambiente e alla sicurezza del X Municipio di Roma Capitale Marco Belmonte – senza rivolgere lo sguardo indietro per additare eventuali responsabilità, la linea tracciata è stata quella di programmare gli interventi e agire per evitare che possano continuare a mancare le condizioni di sicurezza dei nostri cittadini, accogliendo anche la possibilità di destinare dei fondi per la ricalibratura dei canali dagli oneri concessori, incassati dall’amministrazione comunale>>.

Il Consorzio di bonifica Tevere e agro romano ha posto nuovamente l’attenzione sui 503 abusi tra ponticelli e muretti costruiti lungo gli argini e denunciati all’autorità giudiziaria dal 2003, che ostruiscono il flusso dell’acqua e dovrebbero essere demoliti. Impossibile dimenticare Sarang Perera, vittima dell’alluvione del 20 ottobre 2011, e per questo motivo le autorità si stanno muovendo: per impedire che tragedie di questo tipo non succedano mai più.

di Cristina Battioli

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->