Rolex: nuova droga più potente dell’ecstasy

 

LA PMMA SOSTITUISCE L’MDMA – La PMMA, parametossimetamfetamina, è una sostanza simile all’MDMA in quanto stimola la produzione di serotonina influendo sulla percezione del piacere. Il collegamento con la produzione dell’ecstasy è stato scoperto nel 2010: la polizia danese, dopo una serie di decessi, è risalita a delle pasticche – che riportavano il logo Mitsubishi – assunte dalle vittime. Gli studi di laboratorio che sono seguiti hanno rilevato che la PMMA è un allucinogeno che produce palpitazioni, scatti nervosi, perdita del controllo degli arti, tic dei movimenti oculari. A differenza dell’MDMA, però, questa sostanza non induce a relazionarsi con gli altri e viene meno anche la sensazione di euforia. Proprio qui il rischio: i consumatori, non recependo alcun effetto euforico, sono spinti a consumare più dosi nello stesso arco temporale, provocando effetti collaterali, dalla paralisi alla morte.

{ads1}

LEGGI ANCHE – “SETTIMO CIELO” LA DROGA CHE STIMOLA IL CANNIBALISMO

IL BOOM IN GRAN BRETAGNA – La PMMA si è diffusa in primo luogo nei Paesi scandinavi (in Norvegia, dall’estate 2010, nove giovani sono deceduti dopo l’assunzione) ma lo spaccio ha preso connotazioni internazionali e si è diretto in particolar modo verso Scozia e Inghilterra. Dopo una serie di decessi le autorità scozzesi hanno rilevato dei sintomi comuni, normalmente associati all’uso di PMMA, e grazie alle autopsie il sospetto è stato confermato. Il capo della sezione antidroga della Polizia scozzese, Scott Jardine, ha dichiarato: «Non c’è controllo della qualità nel processo produttivo di queste pasticche, quindi gli effetti variano da persona a persona; abbiamo assistito a numerosi incidenti in tutta la Gran Bretagna perché i fruitori pensano di essere davanti a una droga “sicura”, ma la composizione chimica è spesso dubbia».

 

Vuoi commentare l'articolo?

Alessandra Corsini

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->