Pacchetto digitale: e-fattura e lotteria degli scontrini

pacchetto digitale

Allo studio il nuovo “pacchetto digitale” anti-evasione. Sburocratizzazione dei rapporti con il fisco e obbligo di fatturazione elettronica anche tra privati: queste le principali novità che, se approvate, verranno introdotte dalla prossima legge di Bilancio.

 

OBBLIGO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA – È questa la principale novità allo studio del nuovo pacchetto digitale, l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra privati, ad oggi in vigore solo nei rapporti con la pubblica amministrazione. In attesa del via libera da parte di Bruxelles, i contatti con l’UE per ottenere la deroga dalla disciplina comunitaria sarebbero già in corso.

 

SEMPLIFICAZIONE FISCALE – Al vaglio anche nuove misure tese alla semplificazione dei rapporti con il fisco, come la possibile introduzione di un “documento unico di vendita” tale da sostituire le attuali differenze (tra fatture, ricevute, ecc), così permettendo la totale digitalizzazione della documentazione fiscale. I dati contenuti in un server centrale, resterebbero comunque a disposizione dello stesso cittadino tramite un “cassetto fiscale” che in ogni caso potrà al bisogno richiederne copia cartacea.

 

I COSTI: Le novità dovrebbero essere previste all’interno della prossima legge di Bilancio. La manovra del 2018, tuttavia, avrà come primo obiettivo quello di sterilizzare gli aumenti dell’Iva. Dubbi permangono in merito alla copertura dato che, al netto dello sconto Ue pari a 8-9 miliardi e dell’effetto strutturale della manovra (3,8 miliardi), all’appello mancherebbero ancora circa 6 miliardi e mezzo. A ciò si aggiungono gli impegni presi sul rinnovo del contratto del pubblico impiego e su un’ulteriore riduzione del cuneo fiscale rispetto al quale la cifra sale intorno ai 10-12 miliardi circa.

Attualmente tutto rimane nel rango delle possibilità che si stanno approfondendo in uno specifico tavolo di lavoro guidato dal viceministro Luigi Casero, coinvolgente l’intera amministrazione finanziaria, incluse Ragioneria, Guardia di Finanza e Agenzia delle entrate. Il c.d. “pacchetto digitale”, inoltre, dovrebbe includere anche l’ormai nota lotteria degli scontrini nata con lo scopo di incentivare i consumatori a farsi battere lo scontrino fiscale dall’esercente.

 

 

@FedericaGubinel

Vai a la home page di LineaDiretta24.it

Leggi altri articolo dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Federica Gubinelli