FI, Berlusconi rimane il leader

Tra le cause principali del non entusiasmante risultato alle urne, secondo Berlusconi ci sarebbe la campagna elettorale molto limitata che ha dovuto condurre, per via delle restrizioni imposte dal Tribunale di sorveglianza di Milano. Silvio Berlusconi, infatti, sperava di raggiungere e superare il 20%, visto l’entusiasmo e il sostegno che aveva notato tra le persone. L’ex premier continua, però, dichiarando che gli episodi giudiziari di ex componenti di Forza Italia come Dell’Utri, Scajola e la questione sull’Expò di Milano non hanno aiutato le sorti delle elezioni, in più aggiunge che anche i continui “attacchi” ricevuti dal Nuovo centrodestra, capitanato da Angelino Alfano, non sono stati d’aiuto. Ma una volta archiviata la pagina elezioni, Berlusconi chiede hai suoi di sostenerlo perché ha intenzione di rimanere lui il leader del partito e ha chiesto di lasciare fuori i suoi figli dalla questione politica. Continuando il suo lungo discorso davanti al comitato di presidenza, l’ex premier ha parlato di alleanze e coalizione proprio perché crede in un centrodestra unito, cercando l’appoggio tra i liberali e i moderati, alleanze sì ma non con tutti, ha precisato. Naturalmente fondamentale sarà la coalizione con la Lega, tanto che oggi si terrà una conferenza stampa nella sala Aldo Moro alla Camera con Salvini, dove Berlusconi darà il suo appoggio ai referendum proposti dal partito. Nel lungo discorso, Silvio Berlusconi non ha lasciato da parte le riforme che il governo Renzi vuole attuare. Secondo il leader di Forza Italia molto importante ed urgente è la riforma della giustizia, e ha dichiarato che la linea guida del partito sarà quella di non fare nessun passo indietro sulle riforme.
{ads1}
Silvio Berlusconi, sempre durante il comitato della presidenza del partito, ha parlato del bilancio finanziario di Forza Italia, che non naviga in buone acque, dichiarando che le casse sono vuote. Proprio per questo ha chiesto a tutti i parlamentari azzurri di impegnarsi nella ricerca di fondi, dandosi da fare sul territorio. L’ex premier ha poi proseguito dicendo che l’abolizione dei finanziamenti pubblici ai partiti è stata una legge fatta dalla sinistra contro di lui, confermando le sue critiche alla legge stessa. Berlusconi ha annunciato anche una nuova campagna mediatica che lo vedrà impegnato in interviste settimanali, due sulle reti nazionali e sei in quelle locali, perché ha dichiarato che è molto importante essere presente a livello locale. Proprio per questo a breve si riaprirà anche la stagione dei congressi cittadini di Forza Italia, che vedrà gli azzurri impegnati sul territorio nazionale.

 

Fonti: Agi, Ansa

@donati_flavia

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Donati

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->