Come diventare HR specialist

Come diventare HR specialist

Tra le figure lavorative più ambite c’è quella dell’HR specialist. Sono diversi i giovani che puntano infatti a ricoprire questa posizione, che costituisce un traguardo importante per la propria carriera e che consente di svolgere un ruolo di grande responsabilità.

Cerchiamo di capire insieme chi è questa figura professionale, cosa fa e come diventare HR specialist, focalizzandosi soprattutto su quali sono le competenze necessarie per potersi candidare a ricoprire il ruolo. Coloro che vengono assunti per ricoprire questa posizione hanno conseguito un master in gestione delle risorse umane, necessario per poter dimostrare di avere le competenze per poter gestire il lavoro assegnato e per poter raggiungere gli obiettivi previsti.

Chi è l’HR specialist e cosa fa

Con HR specialist ci si riferisce all’Human Resource specialist, ovvero allo specialista delle risorse umane. Con l’espressione risorse umane ci si riferisce invece all’insieme degli individui che lavorano per una determinata società, dunque al personale che svolge diverse mansioni necessarie per il corretto funzionamento dell’intero sistema.

La gestione delle risorse umane non è affatto semplice, anche perché sono diversi gli aspetti da tenere in considerazione e diverse le fasi che devono essere seguite con molta attenzione. Chi sceglie di diventare uno specialista delle risorse umane deve dunque essere pronto a mettersi in gioco per gestire al meglio i collaboratori ed i dipendenti dell’azienda.

Il primo compito che viene assegnato a questa figura professionale è di stabilire quante persone bisogna assumere per poter raggiungere gli obiettivi che sono stati stabiliti dalla direzione aziendale ed anche scegliere quali sono le competenze professionali che i nuovi assunti devono avere.

A questo punto lo specialista delle risorse umane si occupa di valutare i curricula che sono stati inviati dai diversi candidati e di fare una prima selezione, invitando ad un colloquio coloro che hanno superato la prima fase di scelta. Lo specialista dovrà essere presente ai colloqui per poter stabilire chi sono i candidati più idonei a ricoprire le posizioni lavorative vacanti.

Allo specialista HR viene affidato anche il compito di stabilire le politiche di retribuzione, così come quello di gestire la relazione con i sindacati. Lo stesso specialista è ritenuto anche una figura di riferimento nel caso in cui dovessero insorgere dei problemi tra i dipendenti della società e dovrà occuparsi di gestire nel migliore dei modi eventuali licenziamenti che si riveleranno necessari.

Come diventare HR specialist: che formazione bisogna avere?

Per poter aspirare a ricoprire questa posizione lavorativa di grande responsabilità è necessario aver seguito un percorso di formazione ben preciso. Innanzitutto, è indispensabile aver conseguito una laurea in una delle facoltà umanistiche, meglio se la laurea è stata conseguita in psicologia o in sociologia.

Non basta però la laurea per poter ricoprire la posizione, ma bisogna anche aver portato a termine il master in gestione delle risorse umane, il quale consente di apprendere le nozioni e le competenze che saranno necessarie per poter portare a termine nella maniera più consona tutte le funzioni che spettano al professionista delle risorse umane. Senza la formazione post-laurea la propria candidatura non sarà presa in considerazione da nessuna azienda alla ricerca di uno specialista HR.

Vuoi commentare l'articolo?

Gianluca Gaeta

Il Direttore - Nasce come giornalista d'inchiesta, spaziando tra politica e cronaca. Dirige negli anni le testate giornalistiche ccsnews e parolibero infine approda a LineaDiretta24. Tra le sue attività, c'è quella di sindacalista. Viene eletto all'unanimità Segretario Nazionale dell' Associazione sindacale autonoma Giornalisti Italiani "Asagi". Esperto di sicurezza sul lavoro e di contrattazione sindacale. Si batte per la tutela dei lavoratori non solo in ambito giornalistico. L'inchiesta, il suo primo amore, non lo molla e non la molla mai.