I PRECARI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SONO “SALVI”

Il primo riguarda la proroga fino al 31 luglio 2013 dei contratti a tempo determinato che superano i 36mesi e sono in essere al 30 novembre 2012.

In sostanza, si tratta di un provvedimento che, pur non rappresentando una stabilizzazione di massa per i circa 260m mila soggetti sul territorio nazionale (così come stimati dal ministro della Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi, nel corso di una audizione alla commissione Lavoro della Camera), rappresenta comunque un importante tassello di un piano graduale per affrontare il tema del lavoro flessibile nella P.a.

Il secondo risultato positivo è rappresentato dal fatto che l’emendamento in argomento prevede anche una corsia preferenziale per i lavoratori in servizio da almeno tre anni nelle strutture statali, tanto in quanto ad essi potranno essere riservati fino al 40% dei posti banditi nei concorsi pubblici.

Vuoi commentare l'articolo?

Avv. Oreste Carracino

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->