X Festival delle Letterature dell’ Adriatico

                                   

Il programma è stato presentato nella conferenza stampa di martedì scorso: alla letteratura, protagonista indiscussa del festival, si accompagneranno il giornalismo, l’arte, la musica e l’enogastronomia.
Il primo giorno avrà luogo la cerimonia di premiazione del contest letterario “Love me do” che quest’anno vanta la partecipazione di ben 428 racconti – a confermare l’esistenza di un forte fervore artistico e creativo che sopravvivere nonostante il soffocamento di un paese che funziona male e dà sporadiche o inadeguate possibilità di emersione-. Tra i numerosi incontri che animeranno l’evento, da non perdere quello di venerdì con la scrittrice e conduttrice televisiva Daria Bignardi che ha pubblicato da poco il suo nuovo romanzo Un’acustica perfetta. Altro incontro speciale sarà quello con lo scrittore e poeta napoletano Erri de Luca che incanterà la platea rispondendo alle domande proposte dallo stesso pubblico.
Quest’anno, le sezioni nelle quali si divideranno gli oltre 70 appuntamenti sono ben cinque. Il festival sarà caratterizzato da meno autori di lettura classica per lasciare maggiore spazio al giornalismo e alle sue personalità di rilievo. La sezione “Un grande paese”, novità della X edizione, sarà infatti coordinata dal giornalista Luca Sofri fondatore di “Il post”, blog e testata giornalistica on-line nominata tra le migliori del 2012. In questa sezione, da segnare in agenda l’incontro con la giornalista de La Repubblica Concita di Gregorio che affronterà il complicato tema dell’attuale situazione politica italiana.                                          
<<Visti i tempi di terribile crisi che l’Italia sta attraversando, considerato che la cultura deve tornare ad essere il faro che guida il nostro paese ad uscire dalla crisi, abbiamo pensato di concentrare l’edizione 2012 intorno a figure rappresentative del mondo del giornalismo e della società, che possano fornirci con la loro scrittura chiavi interpretative plurime e illuminanti>> ha chiarito Giovanni Di Iacovo, fondatore del festival in un’intervista rilasciata insieme a Vincenzo D’Aquino, direttore artistico. Non mancheranno interventi di altre personalità di spicco del panorama giornalistico: Carlo Bonini (La Repubblica), Marco Imarisio (Corriere della sera), Mattia Feltri (La Stampa), Marco Simoni (London School of Economics), Sofia Ventura (Università di Bologna), Makkox (Il Post). 
 
Le altre sezioni si dedicheranno: alla letteratura per l’infanzia “Tante storie per giocare, all’urgente tema del lavoro e del precariato “Giovani e lavoro”, alla letteratura del territorio “Abruzzo L.O.C.” e all’analisi del rapporto tra la cultura e le istituzioni in un contesto cittadino. Tutti gli incontri si svolgeranno a Pescara vecchia – che da ormai dieci anni accoglie uno dei più antichi eventi letterari dopo quello di Modena e Roma- alternandosi tra l’Auditorium Petruzzi il Circolo Aternino e la Casa natale di Gabriele d’Annunzio.       
A chiudere il festival sarà il concerto di Simona Molinari che svolgerà al Teatro Massimo una tappa del suo tour.                    
Non resta che partecipare ai numerosissimi eventi presenti nel cartellone, tutti rigorosamente gratuiti -ad esclusione del concerto-.
 
E’ possibile consultare il sito dell’evento per i dettagli del programma:

Vuoi commentare l'articolo?

Benedetta Izzo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->