Traumdeutung. La Compagnia Melisma al Forte Fanfulla

Così, da semplice spettatore, ci si trova protesi in avanti, attenti ad ascoltare il racconto frenetico di un sogno, accavallato dal suono di altre tre voci, circondate da un pubblico che diventa quasi un confidente. Uno psicanalista, o un comune curiosone.
Fin quando l’immaginaria quarta parete, sulla scena, si ricompatta: una donna e le sue visioni notturne, strani figuri che l’assistono e l’osservano di nascosto.
Quattro persone che diventano voci, espressioni, movimento, costruendo un immaginario surreale nel quale ognuno scalpita per farsi ascoltare. Quattro sogni raccontati dando peso ed enfasi alla singola parola, all’intonazione, a ogni movimento portato all’estremo della sua naturalezza.
Guardando al lavoro sul testo, si potrebbe parlare di Traumdeutung come uno spettacolo costruito da quattro monologhi. Ascoltare significa trovare la parola giusta per irrompere in scena, iniziando il proprio racconto, quasi per cercare una risposta razionale a immagini oniriche sconnesse.
Lodevole il lavoro della Compagnia Melisma sul suono del testo, accompagnato dal voler riempire parole quotidiane del grottesco che un sogno, espressione dell’inconscio, può rappresentare. Ma non si tratta solo di racconto; imponente la presenza dei quattro corpi in scena, che interagiscono tra loro seppur mantenendo una costante distanza fisica, creando tensione e dialettica di sguardi e reazioni.

Traumdeutung, quartetto per una voce femminile e tre voci maschili, è un’opera di Edoardo Sanguineti, diretto dalla Compagnia Melisma e interpretato da Emilio Barone, Loredana Mauro, Francesco Petti e Carlo Roselli. Degna di nota una dichiarazione dello stesso Sanguineti, che in una dichiarazione del 2006 annovera la realizzazione della Compania Melisma tra le sue preferite. Lo spettacolo andrà in scena fino a sabato 23 marzo al Forte Fanfulla. in via Fanfulla da Lodi 5.

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->