The sea is my Land: il Mar Mediterraneo in 140 scatti

L’iniziativa a ingresso gratuito è promossa da BNL Gruppo BNP Paribas nell’ambito della celebrazione dei suoi 100 anni di attività. Il percorso espositivo lungo 140 scatti propone un viaggio nell’identità Mediterranea sempre in costante trasformazione.”Il nostro mare è un crocevia non solo di rotte, ma anche e soprattutto di flussi culturali che alimentano la complessità degli Stati che vi si affacciano.” Così Francesco Bonami, co-curatore dell’esposizione insieme a Emanuela Mazzonis, introduce il grande protagonista della mostra, culla del più ricco patrimonio artistico mondiale. Un’incessante metamorfosi plasma da secoli i territori attraverso l’opera di interminabili flussi migratori che attraversano le acque in tutte le direzioni. Il bacino mediterraneo è punto di congiunzione di tre continenti e di innumerevoli civiltà che hanno disseminato i tesori storico-artistici più suggestivi del pianeta in ricordo del loro passaggio. Siti archeologici e città d’arte riflettono, attraverso il codice super-partes dell’arte, la complessità degli intrecci etnici che li animano, l’incontro-scontro dei molteplici meccanismi sociali, culturali e religiosi che li accendono. {ads1} Two Palestinian Riders, Ben Sheman Forest vince il titolo di miglior opera in mostra, conquistandosi un posto nella collezione BNL che già vanta circa 5000 prestigiose opere di arte classica e contemporanea. Il light-box dell’artista Dor Guez, classe 1980, riflette sulla condizione del popolo palestinese, rimettendo in discussione il tema dell’identità culturale e politica in ambito collettivo. Il fascino onirico di Dream#01/La mia casa della fotografa palermitana Rori Palazzo merita invece la vittoria del concorso online che BNL ha dedicato agli artisti under 40.

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->