Non è il solito Schiaccianoci: Giuliano Peparini al Teatro dell’Opera di Roma

Una nuova scommessa per il Teatro dell’Opera di Roma e per lo spettacolo che per tradizione accompagna la magia delle feste di fine anno, Lo Schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij. © Yasuko Kageyama_20151113_0079L’étoile Eleonora Abbagnato debutta nelle vesti di direttrice del Ballo al Teatro Costanzi con una rivisitazione in chiave contemporanea del balletto russo, affidandone la nuova versione al regista e coreografo internazionale Giuliano Peparini, che spiega: “Essendo cresciuto tra codici e schemi – dopo esperienze dal respiro artistico più ampio e variegato – torno oggi al balletto classico con una nuova consapevolezza e visione. Il mio schiaccianoci sarà un albero di Natale con tanti colori, dove l’essenziale è ben organizzare questa diversità, una fusion stilistica di danze molto diverse tra di loro. Quando creo, agisco per necessità e sulla base di questa, uso un linguaggio classico o contemporaneo, street o musical, un melting pot di movimento che mi rappresenta in quel momento.”

Ospiti d’eccezione de Lo Schiaccianoci in scena a Roma da domenica 20 dicembre 2015 a venerdì 8 gennaio 2016 saranno infatti il B-Boy coreano Hong 10 e l’ olandese  Menno, campioni mondiali di Breakdance selezionati al Red Bul Bc One All.© Yasuko Kageyama_20151118_0577 Danzeranno insolitamente anche loro sulla partitura musicale del direttore David Coleman, accanto alla Prima Ballerina Alessandra Amato, Rebecca Bianchi, Michele Satriano e Claudio Cocino, rispettivamente, sul palco, la Regina dei fiocchi di neve, Marie, il nipote di Drosselmeyer e lo Zio Drosselmeyer. Dopo il debutto avvenuto la sera del 18 dicembre 1892 al Teatro Mariinky di San Pietroburgo, Lo schiaccianoci negli anni si è ben prestato a conoscere libertà d’interpretazione e diverse versioni, sino a quella di oggi, dell’estroso, stravagante e geniale Peparini, che vedrà ben quattordici repliche. “Non una storia, ma è la storia che nasce dalla mia visione della società, dalla mia sensibilità: per esempio non ci sarà la canonica trasformazione dello schiaccianoci pupazzo in principe, ma una trasformazione più sottile, contemporanea, quella che ci investe tutti i giorni, camminando per strada.” Assicura.

Credits foto: Yasuko Kageyama
%

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.