Rock in Roma 2013: il grande festival della musica internazionale

Per il 2013 sono attese 18 performance live che si susseguiranno durante tutta l’estate a partire dal 29 maggio, data in cui si terrà il concerto dei My Bloody Valentine: special preview della manifestazione, si esibiranno presso l’Orion Live Club di Ciampino (Viale F. Kennedy 52) e con la loro carica ed energia daranno un assaggio dell’atmosfera che si respirerà durante tutto il festival.

L’apertura ufficiale è, invece, affidata alle sonorità punk dei Green Day, che, a quattro anni di distanza dall’ultimo tour europeo, tornano finalmente in Italia. Si esibiranno mercoledì 5 giugno presso la location ufficiale del festival, l’Ippodromo delle Capannelle, concepito quest’anno in modo multifunzionale: più arene, modulate a seconda dei concerti – il red stage, il black stage, ed il white stage, quest’ultimo pensato e realizzato appositamente per l’evento di Springsteen – ed un grande villaggio per vivere al meglio l’estate, con chioschi, aree ristoro e stand. Sono tantissimi i nomi dei grandi artisti che si esibiranno sui palchi: The Killers, accompagnati dagli Stereophonics, che apriranno la serata dell’11 giugno, i Toto, storica rock band statunitense, che si esibiranno venerdì 21 giugno, seguiti martedì 25 dai Korn, con Bullet for My Valentine e Love&Death come opening act. Giovedì 4 luglio sarà il giorno del grande evento: per la prima volta, infatti, Roma avrà l’onore di ospitare l’icona del rock più trasgressivo e selvaggio, Iggy Pop e i suoi The Stooges. Venerdì 5 sarà il turno di Max Gazzè, mentre martedì 9 luglio l’industry metal dei tedeschi Rammstein si contrapporrà al brit pop degli Arctic Monkeys, affiancati da The Vaccines e Miles Kane, in programma mercoledì 10. È la settimana più intensa di Rock in Roma questa, che tocca il suo apice giovedì 11 luglio con il live più atteso. The Boss torna a Roma. Bruce Springsteen e la E Street Band si esibiranno sul white stage del Poste Pay Rock In Roma in un evento indimenticabile. Nel week end a Mark Knopfler, voce e chitarra dei Dire Straits, sarà affidata la serata di sabato 13, mentre gli Smashing Pumpkin, guidati dal loro frontman Billy Corgan, saranno i protagonisti con Mark Lanegan e la sua band, i Beware of Darkness, del live del 14.
Martedì 16, Atoms for Peace; nuovo progetto musicale di Thom Yorke, frontman dei Radiohead, si esibiranno per la prima volta in Italia. Ad aprire la serata-evento, Owiny Sigoma Band. Lunedì 22 luglio sarà la volta dei Deep Purple, mentre giovedì 25 Daniele Silvestri sarà il secondo grande nome della musica italiana presentato al festival. Le ultime tre date di Rock in Roma chiudono la manifestazione con tre eventi memorabili che si svolgono nell’ultimo week end di luglio: venerdì 26 Neil Young & The Crazy Horse si riuniranno in concerto a 20 anni dal loro scioglimento, domenica 28 seguirà l’emozionante spettacolo degli islandesi Sigur Ros, e, dopo anni di attesa, lunedì 29 torneranno nel nostro paese, proprio a chiudere Rock in Roma, i grandi Blur.

Numerose sono le attività collaterali rivolte al pubblico sviluppate attorno al festival quest’anno : nasce infatti il Poste Pay Rock in Roma Factory, che apre le porte alle rock band emergenti attraverso un contest con l’obiettivo di valorizzare le realtà emergenti della musica rock ed individuare e produrre la brand new rock band di successo. Le band selezionate avranno la possibilità di esibirsi sul palco del festival e la vincitrice potrà incidere un disco interamente prodotto dal festival stesso, in collaborazione con una major discografica. All’interno del villaggio sarà inoltre presente uno stand Postepay Rock in Roma Factory allestito come un piccolo palco, dove il pubblico potrà esibirsi in jam session prima e dopo l’inizio dei concerti. Oltre a queste iniziative, Rock in Roma, che per il secondo anno avrà come main partner Poste Italiane con sconti e promozioni, si impegna anche nel sociale, sostenendo l’iniziativa “#NoViolenza #Donne – Voce ai giovani: una gara di idee”, promossa dall’AIED (Associazione Italiana per l’Educazione Demografica) sezione di Roma, insieme a “Cocoon Projects”. L’iniziativa si rivolge a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, che abbiano interesse a partecipare ad un contest nazionale, proponendo un’idea che aiuti a combattere concretamente le diverse forme di violenza alle donne. Infine, grazie all’accordo con enti e società di trasporti, l’organizzazione del festival metterà a disposizione un servizio gratuito di treni metropolitani, un servizio di bus-navetta e la nuovissima iniziativa ecosostenibile di carpooling. Buon divertimento.

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Martina Raimo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->