Ospite d’eccezione al Brancaleone: Boys Noize

L’apertura è affidata a Kick Milady, a seguire si esibisce il dj e producer di origine tedesca D.I.M. , alias Andreas Meid, componente della Turbo Records. L’artista, amico e collaboratore di Boys Noize in alcune sue recenti produzioni, trasmette molta energia, ma dimostra anche una certa sobrietà ed accuratezza nella ricerca dei suoni, facendo risultare, in alcuni passaggi, la sua performance piuttosto raffinata. Le sonorità electro vengono camuffate da suoni di cassa puliti e definiti e dall’uso molto composto dei sintetizzatori. Buona davvero l’esibizione di D.I.M., ottima apertura per una delle star del momento, uno dei dj più in voga che richiama l’attenzione dei fan da tutta Italia, Boys Noize. L’apertura è nel suo stile, decisa e prepotente, con quei suoni graffianti e ruggenti tipici della sua electro, cassa distorta e bassi acidi che si estendono durante tutta la durata del suo set, anche se, l’alternarsi di passaggi dubstep, affiancata ad una selezione di electro non troppo adrenalinica, hanno reso a tratti l’esibizione poco convincente e poco in linea con gli standard a cui l’artista di Amburgo ci aveva abituato.

Nonostante Boys Noize abbia eseguito prestazioni migliori, la serata è risultata piacevole e per lunghi tratti molto coinvolgente, grazie anche all’ottima esibizione di D.I.M. e all’energia dell’ospite principale, che con la sua solita carica ha saputo entusiasmare i suoi fan. Ancora una volta un grande nome al Brancaleone.

Vuoi commentare l'articolo?

Martina Raimo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->