Lillo e Greg al Teatro Olimpico

Una compagnia teatrale, intenta nella rappresentazione del più classico dei noir, si trova improvvisamente,e a spettacolo in corso, senza uno dei suoi attori colpito da un malore. Il “bibitaro” presente in sala (Lillo) si propone allora come sostituto. L’attore che interpreta l’ispettore (Greg) convince gli altri ad accettare la proposta: the show must go on! Ma non tutto filerà liscio e, tra un intervallo e l’altro, la compagnia si lascerà andare a recriminazioni e ripicche. In sala c’è il famoso produttore Ronciglione e ogni attore intende fare la miglior figura possibile per esser chiamato a recitare nella prossima serie tv di successo. E così, nonostante i vuoti di memoria, la presenza in scena quando non prevista e altri mille intoppi, si va avanti e lo spettacolo si snoda attraverso una serie di gag collaudate fino al colpo di scena finale.

 Una scenografia dai colori pastello, volutamente stereotipata, e sottolineature musicali che accompagnano i momenti più misteriosi del noir immergono da subito lo spettatore in un’atmosfera quasi da cartone animato. Non è un mistero, infatti, che i due protagonisti frequentino con successo anche altri mezzi di comunicazione: radio, televisione, fumetti e musica. Questa è solo l’ultima di tante versioni (anche in lingua straniera) che lo spettacolo ha avuto dal suo debutto nel 2000 a oggi, ma certo questa edizione in scena all’Olimpico interpretata dall’amatissimo duo ha qualcosa in più. Da sottolineare anche la bravura degli altri interpreti, su tutti Dora Romano che interpreta la cameriera della contessa e che passa con facilità dal dramma alla commedia. Il mistero dell’assassino misterioso, che oramai possiamo definire quasi un classico, rappresenta una valida proposta per trascorrere in allegria questi ultimi giorni di festa insieme a tutta la famiglia (gli adolescenti non potranno che apprezzare). Al Teatro Olimpico fino al 19 Gennaio.

twitter@parolibero

 

Vuoi commentare l'articolo?

Gianluca Gaeta

Il Direttore - Nasce come giornalista d'inchiesta, spaziando tra politica e cronaca. Dirige negli anni le testate giornalistiche ccsnews e parolibero infine approda a LineaDiretta24. Tra le sue attività, c'è quella di sindacalista. Viene eletto all'unanimità Segretario Nazionale dell' Associazione sindacale autonoma Giornalisti Italiani "Asagi". Esperto di sicurezza sul lavoro e di contrattazione sindacale. Si batte per la tutela dei lavoratori non solo in ambito giornalistico. L'inchiesta, il suo primo amore, non lo molla e non la molla mai.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->