Lezioni di grinta sul palco dall’artista Tying Tiffany

Aprono il concerto i Lilit, band italiana composta da Cass + Zimmer: l’incontro a Londra come flatmates poi, a ottobre 2012, il secondo EP pubblicato, Resilienza, un insieme di layers elettronici e acustici che si fondono in un unico sound. La band presenta l’EP sul palco del Rising Love, un sound cupo e ricercato, voce e chitarra nude su synts e bass lines elettronici psichedelici; i Lilit, presentatisi live con una formazione a tre elementi (batteria, synths, live sampling, chitarra, voce ed un effects master), accendono l’atmosfera, coinvolgono il pubblico e lo preparano all’arrivo della regina del dark pop; Tying Tiffany sale sul palco verso l’una, Storycide è il brano con cui apre il concerto: da quell’esile figura un’incredibile voce graffiante esplode tra distorsioni e synth analogici. Durante la serata, la cantante presenta una selezione di brani degli album precedenti e del nuovo Dark Days, White Nights, quarto disco in studio dell’artista uscito a febbraio 2012. Tiffany trasmette passione ed entusiasmo, nonostante abbia incontrato alcune difficoltà tecniche che hanno reso complicata l’esibizione. Ma la cantante ha saputo comunque coinvolgere e appassionare il proprio pubblico, che ha velocemente riempito la sala e l’ha continuamente sostenuta e applaudita. Miracle, 3 Circle e la celebre Drowin, primo singolo estratto dall’album, sono solo alcuni dei brani che Tiffany ha eseguito non smettendo mai di scatenarsi sul palco, mostrando una carica mai eccessiva.

Una serata dedicata alle sonorità post punk, con forti rimandi alla prima wave elettronica, da sempre caratteristica dei lavori dell’artista: Tying Tiffany si è sempre accostata in maniera sincera all’arte, avvicinandosi ad ogni sua forma, dalla fotografia alle arti visive fino ad arrivare alla musica. Un’artista poliedrica che ha dimostrato le sua capacità anche in una situazione difficile. Molto brava.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Martina Raimo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->