Il Sistina è tornato! La nuova stagione è servita

 L’ambizione è quella di fare del Sistina il cuore pulsante della capitale, un teatro monumento aperto 360 giorni l’anno” afferma Piparo, in passato già alla guida del Teatro Nazionale di Milano, dello Stabile di Messina e del Greco di Tindari. Si parte il 23 settembre con Gli uomini vengono da marte, le donne da venere, tratto dal best seller da 50 milioni di copie dello psicologo John Gray. Il comico Paolo Migone passerà in rassegna le differenze di funzionamento tra la linearità di pensiero tipicamente maschile e le complicatezze tutte femminili. Tra gli eventi più attesi il ritorno di Rugantino, in procinto di festeggiare il suo 50esimo compleanno dal debutto con una tournèe transoceanica che approderà, dopo Roma e Milano,a Broadway. A indossare le vesti del giovane spaccone romano sarà il travolgente Enrico Brignano, anche curatore della messinscena. Per l’occasione la regia di Garinei e Giovannini e le musiche del maestro Trovajoli rimarranno invariate. My Fair Lady prosegue le sue repliche dopo il tutto esaurito della scorsa stagione. Il musical con Vittoria Belvedere e Luca Ward è solo il primo dei tre firmati dalla regia dello stesso Piparo inclusi nella rassegna. A celebrare i 60 anni dell’omonimo film, torna, infatti, Sette Spose per Sette Fratelli con protagonisti Flavio Montrucchio e Roberta Lanfranchi. Jesus Christ Superstar sarà invece in scena da aprile a settembre 2014, dopo undici stagioni di repliche consecutive e oltre un milione di spettatori. Turisti e Romani sono invitati a una versione evento dello spettacolo in cui si alterneranno repliche in italiano e in inglese che vedranno interprete d’eccezione Ted Neeley, storico protagonista del film di Jewison. {ads1} Non mancherà anche quest’anno il consueto appuntamento con le melodie di Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana, in programma a marzo. Un altro gradito ritorno sarà quello di Massimo Ranieri, accompagnato dall’orchestra del maestro Rosati nel suo nuovo recital Sogno o son desto? Calcherà di nuovo le tavole del Sistina anche Max Giusti autore e attore dell’inedito varietà Di padre in figlio. In occasione della consueta passeggiata pomeridiana al parco, un papà, tutto da ridere, ragiona su quali certezze consegnare al figlio ancora in fasce: perchè un Presidente della Repubblica si dimette la mattina per essere rieletto il pomeriggio? Perchè vivo un papa se ne fa un altro?

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->