Tappa al Quirinetta per il Gran Band Epilogo Tour di Dente

Tappa romana per il Gran Band Epilogo Tour di Dente, che ieri sera ha suonato a Roma nell’intima cornice del teatro Quirinetta. Il Gran Band Epilogo Tour, iniziato a Brescia il 4 novembre sta proseguendo nei club e nei circoli d’Italia, toccando anche una meta d’oltralpe con il concerto del 3 dicembre a Parigi.

La serie di concerti segue alla pubblicazione del nuovo Ep digitale “Chiuso dall’interno”, uscito lo scorso 28 ottobre, in esclusiva su iTunes. Il progetto include l’omonimo singolo, in rotazione radiofonica da alcune settimane, e tre brani live: “Canzone Pop”, “Quel Mazzolino”, “Da Varese a quel Paese”. L’Ep chiude un’annata davvero intensa per il cantautore di Fidenza, iniziata con “Almanacco del giorno prima”, l’ultimo album di inediti uscito lo scorso gennaio. Il disco, ispirato alla musica italiana degli anni ’60, lascia meno spazio all’ironia e ai giochi di parole protagonisti degli album precedenti (Cuore di pietra, per esempio, è stato un geniale esercizio di stile), ma conserva e decanta quella malinconia cronica e quel tocco vintage che in brani come Fatti viva, fanno respirare un’aria retrò ricreata anche sul palco durante i live.

Durante questi concerti invernali Dente si accompagna con un piccolo gruppo di fiati grazie ai quali propone arrangiamenti nuovi, come una versione folk de La cena dell’addio o una stornellata Canzone Pop, inserite in una scaletta rinnovata che attinge molto dai primi album. I live infatti si aprono con La presunta santità di Irene. La serata al Quirinetta è stata un’occasione per assistere ad uno spettacolo fuori tempo: una sala seminterrata del centro di Roma, per pochi spettatori, con un palco piccolo e le luci basse. Un’atmosfera nostalgica, coerente con quella espressa da Dente nei testi e nelle morbide melodie dei suoi brani. Per le questioni strutturali citate, nel Gran Band Epilogo Tour si crea tra il cantautore e i suoi fan un rapporto ancor più familiare, dato dall’abitudine di Dente improvvisare e parlare molto col pubblico, ironizzando sul look, sui titoli alternativi delle sue canzoni, sul vino bianco che sorseggia tra un pezzo e l’altro con la scusa di << idratare la gola >> oppure chiedendo preferenze su brani o cover che ovviamente non esegue!

Un live non molto diverso dai concerti degli esordi, quelle di un cantautore (non più) indipenDente.

twitter: @vale_polly

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina De Vincenti