“Cresci bene. Cresci forte” al Teatro Millelire

Cresci bene. Cresci forte è il titolo dello spettacolo in scena dal 7 al 15 ottobre al Teatro Millelire, scritto da Francesca Romana Miceli Picardi, con Teresa Luchena e Gea Storace, per la regia Alfredo Agostini. Crescere significa diventare più grandi, per un naturale e progressivo sviluppo, ma crescere forte o crescere bene, cosa vuol dire? A questa domanda prova a rispondere lo spettacolo. Tre storie, tre attrici, per raccontare le varie sfaccettature dei rapporti tra sorelle e madri. Rapporti strettissimi, viscerali e fondamentali al punto che, in alcuni casi, finiscono con il determinare situazioni che segnano negativamente la parte più intima e remota dell’animo di un figlio. Lo spettacolo Cresci bene. Cresci forte è un’analisi della violenza sulle donne, ma non come siamo abituati a interpretarla oggi. Fare il genitore è un lavoro a tutti gli effetti e commettere qualche sbaglio durante la “carriera” genitoriale è comprensibile, ma quando l’errore diventa violenza psicologica, non si possono avere scuse, non esiste ragione che giustifichi una donna a non essere una buona madre, è su questo concetto che si sviscerano i tre episodi.

La prima storia racconta di Annamaria e Katia, due donne piene di cicatrici, che dopo anni si ritrovano a confrontarsi nella saletta anonima di un carcere; poi incontriamo Michela e Giorgiana due ragazze dell’estrema periferia di Roma che fanno i conti con il malessere economico; e infine, ma non perché meno importante, troviamo la storia di Marta, una donna che ritorna a casa dopo la morte della madre, che prima di morire aveva dedicato l’intera vita alla cura della sorella affetta di autismo. Le due sorelle dovranno imparare a conoscersi e a comunicare tra loro. La breve durata e la scenografia basilare, composta solamente da un tavolo e due sedie, non tolgono intensità alla rappresentazione teatrale, anzi permettono allo spettatore di dedicare tutta l’attenzione alle attrici e alle loro storie. Degna di nota, infatti, la recitazione delle due protagoniste, Francesca Romana Picardi Miceli e Teresa Luchena, che attraverso il linguaggio colloquiale riescono a narrare sentimenti negativi alternandoli a sentimenti di amore profondo. Il ruolo della madre è invece affidato a Gea Storace. Il dolore provocato da una madre depressa, assenteista e superficiale, viene surclassato dall’unione e l’amore che c’è tra due sorelle che, nel momento di estremo sconforto, si fanno forza a vicenda. Cresci bene. Cresci forte è uno spettacolo che analizza in modo singolare la violenza sulle donne, mettendo a fuoco le dinamiche perverse che a volte possono scaturire da un rapporto malsano.

cerscibenecresciforte2

Vuoi commentare l'articolo?

Arianna Arete Martorelli

Nasce a Roma lo stesso giorno di Francesco Facchinetti, che coincide casualmente con la data di morte di Leonardo da Vinci. Dopo il primo vero colloquio della sua vita, nell’ottobre 2013 diventa redattrice della sezione cultura e spettacolo per Lineadiretta24.it tra un articolo e un altro, nel tempo libero, si interessa di molte cose: cinema, teatro, fotografia, musica… concretamente gira, vede gente, si muove, conosce, fa cose. Dopo la laurea vorrebbe partire alla volta di New York per intervistare David Letterman. Spera di non dover mai scendere a compromessi meschini, odia bere l’acqua dalle tazze e i “no” a prescindere, crede fermamente che comunque, in fin dei conti, il destino ha sempre più fantasia di noi.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->