Coco Chanel – Il profumo del mistero

Genio, passione, solitudine. A centotrent’anni dalla sua nascita il Teatro Stanze Segrete di Roma presenta Coco Chanel – Il profumo del mistero, in scena fino al prossimo 2 marzoLa Compagnia dei Masnadieri, rappresentata dai giovani registi Jacopo Bezzi e Massimo Roberto Beato, con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Moda, portano in scena un unico spazio teatrale in cui quotidiano e onirico si legano nel mondo segreto e misterioso di Coco Chanel. Lei che ha realizzato il classico intramontabile tubino nero e il tailleur – “ci si deve dimenticare di ciò che si indossa perché nella vita ci sono cose più importanti” – che insieme a un abito da sera sono gli outfit confezionati dagli studenti dell’Istituto col fine di ricordare i momenti più salienti della sua carriera e della sua vita. Il profumo del mistero è interpretato da Nicoletta La Terra, Giovanni Carta e Marco Usai che, accompagnati dalle musiche di Lorenzo Troiani, raccontano la Coco più sconosciuta.

Lei che indossa gioielli, perle e cappelli e soffre per essere un genio; lei che è riconosciuta come espressione del binomio bianco-nero non tanto per lo stile quanto per il suo passato in collegio. Ha vissuto le due grandi guerre e ha mantenuto relazioni (misteriose) e amicizie con artisti e personaggi come Picasso, Cocteau, Stranvinsky, Churchill e Dimitri Romanov. Nicoletta La Terra racconta di aver accettato inconsciamente la parte per poi rendersi conto in un secondo momento l’onore e l’impegno nell’interpretare una donna che, come racconta Il profumo del mistero, si è nascosta dietro l’immagine pubblica della grande stilista nascondendo fragilità e segreti.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Silvia Vetere

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->