Belvedere, il festival dedicato all’editoria creativa

Non ne avete mai sentito parlare? Eppure siamo alla terza edizione, un appuntamento organizzato dall’Istituto Europeo di Design con la collaborazione de La Casa delle Letterature di Roma e il MACROMuseo d’Arte Contemporanea Roma. Un’ondata di libri, creatività e arte nel giro di cinque giornate, dal 12 al 16 dicembre, un festival dedicato al meglio dell’editoria contemporanea, della “visual culture” su carta stampata.

“L’esposizione di BELVEDERE in qualche modo sfida i nostri luoghi comuni su ciò che sappiamo o pensiamo di sapere rispetto al mondo delle immagini, della grafica, della fotografia, in una parola della comunicazione visiva” dice Luigi Vernieri, Direttore di IED Visual Communication, andando oltre i luoghi comuni che definiscono l’editoria creativa. Quest’anno viene dato grande spazio ad art book e visual magazine, esposti all’interno del museo d’arte contemporanea come opere stesse e non come le solite letture complementari. Esposizioni ma anche presentazioni. Giovedì 13 dicembre La Casa delle Letterature ospita la presentazione di Ascanio Celestini – attore, drammaturgo, regista, scrittore – del libro A. (Tricromia) di Riccardo Mannelli.

Quarantasei disegni a grafite e matita di un book originale. Perché A.? È la modella, la musa ispiratrice, la venere che offusca la mente dell’illustratore che a sua volta crea, disegna, proietta. Coordinatore e professore di Illustrazione, Riccardo Mannelli è noto tra le maggiori testate satiriche europee occupandosi di réportages (disegnati) dagli anni Ottanta. A. è una raccolta di illustrazioni, l’espressione di un artista, “un racconto intenso e realistico”. Il prossimo appuntamento BELVEDERE è oggi pomeriggio: open lesson sui fashion magazine tenuta da Pino Vastarella di Estilé Bookstore.

Vuoi commentare l'articolo?

Silvia Vetere

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->