Streeat, il festival del Food Truck in arrivo a Roma

In un film del 2012, Carl, cuoco stroncato dalla critica, decide di abbandonare le mura e il caos di una cucina tradizionale per acquistare un food truck itinerante con cui percorrere le strade degli Stati Uniti. Chef, la ricetta perfetta, è un’ode al successo del cibo di strada cubano in versione on the road e una descrizione calzante di un fenomeno mondiale che non ha lasciato indifferente l’Italia.

Lo dimostra la nascita del Festival di street food on the road più grande del paese. Dopo i due eventi a Milano del 2014, Streeat approda a Roma per una tre giorni di vero furore. I protagonisti della scena sono i food truck, le api, i camioncini che ogni giorno invadono i marciapiedi della capitale (e non solo) che ci siamo abituati a conoscere in questi ultimi anni. Nella cornice della Città dell’Altra Economia di Testaccio, il 27, 28 e 29 marzo si danno appuntamento i golosi di Roma e gli amanti del genere.

Cosa si mangerà? Di tutto, dalle fragole di Straw Berry alle tigelle di Mozao, dai supplì di Arcangelo Dandini fino alla pizza con la mortadella, passando per la caprese di Bianco Bufala e i panini con la Chianina di BBQ Valdichiana. Gli oltre 30 espositori, se così vogliamo chiamarli, sono pronti ad offrire qualsiasi tipo di golosità. Ma se ritenete di averne abbastanza della moda del cibo da passeggio, sappiate che dietro questi pittoreschi mezzi di trasporto, arredati come case mobili, si nascondono spesso storie di giovane imprenditoria e prodotti di qualità. Cuochi e chef viaggianti che affidano a un ristorante mobile la passione per la gastronomia.

La cucina italiana, quella romana ne è un esempio, è infatti ricchissima di ricette che stanno meglio in un cartoccio, un fazzoletto o uno stecchino che su una tavola apparecchiata. Ecco perché Streeat è la risposta nostrana a un fenomeno che ha invaso tutti i mercati delle città più importanti del mondo, basti pensare a Londra, dove sul truck hanno pensato alla pizza nel forno a legna prima che arrivasse l’ape mobile di Rosso Pomodoro.

Accade quindi che dalle due tappe di Milano, che hanno registrato oltre 50.000 partecipanti, lo Sreeat è giunto a Roma per un evento a ingresso libero che durerà dalle 16.00 all’1.00 venerdì, dalle 11.00 all’1.00 sabato e domenica. Ma il viaggio non si ferma qui. Da Roma, il festival delle due ruote si sposterà presto in altre città d’Italia, tra cui Firenze, Bologna, Padova e di nuovo Milano.

Vuoi commentare l'articolo?

Lavinia Martini