L’ABC dell’ hamburger: i 10 migliori locali dove gustarlo

Double o Triple. Slopper. Con cheddar o senza. Farcito con uova e bacon. Veggie. E chi più ne ha più ne metta. Se non l’aveste ancora capito, stiamo parlando dell’hamburger e delle sue infinite e gustosissime varianti.
Se fino a qualche tempo fa lo si considerava un pasto tipico dei fast food, da qualche anno, invece, è diventato un vero e proprio fiore all’occhiello del menù dei migliori ristoranti.
L’espressione hamburger=junk food non è più valida e, in ogni cucina che si rispetti, ciascuno chef ne ha creata una sua personale versione gourmet, sperimentando differenti accoppiate di sapori.
E se l’offerta aumenta, allora, è necessario fare una selezione dei luoghi migliori dove provarlo, per soddisfare il proprio palato solo con cibi di grande qualità.
Per questa ragione, noi di Lineadiretta24, abbiamo deciso di munirci di forchetta e coltello e di iniziare un viaggio gustativo a caccia della migliore polpetta di carne a Roma.
Ecco, allora, la classifica con la nostra Top Ten:

 

hamburger

10)  Fonzie The Burger’s House (Via di Santa Maria del Pianto, 13).
Prima burger house kosher, offre una vasta selezione di hamburger. I panini sono assolutamente da provare e ce n’è per tutti i gusti: formato extra grande o normale, speziato, vegetariano, accompagnato da salse esclusivamente home-made (tra le migliori da annoverare quella al guacamole) e con carne macellata nel rispetto della Torah. Sito nella magnifica cornice del Ghetto, il locale è di piccole dimensioni, e alla consumazione del pasto in loco si predilige l’asporto. Per chi preferisse gustare il proprio panino direttamente a casa, Fonzie The Burger’s House, ha pensato alla consegna a domicilio. I prezzi sono contenuti e da non perdere è il Fresh Burger!

 

 

hamburger

 

9)  Ham Holy Burger  (Via Chiana, 58)
Esclusivamente con Presidio Slow Food, gli hamburger di Fassona piemontese proposti dal locale, vengono accompagnati da pane artigianale cotto ogni giorno al forno – sempre croccante all’esterno e morbido all’interno- e farciti con prodotti freschi di stagione. Le ricette sono evidentemente il prodotto di contaminazioni tra formule culinarie italiane ed internazionali, ed assaggiando gli hamburger si possono assaporare tutti gli elementi da cui è composto, riconoscendo dopo ogni morso chiaramente le loro caratteristiche. Crema di cipolla bianca e ciliegie, maionese al basilico, pesto di asparagi e salsa holy sono alcuni dei condimenti tipici utilizzati. E se non riuscite a scegliere, Ham Holy Burger, vi dà la possibilità di inserire all’interno del vostro hamburger gli ingredienti degli altri panini. Immerso in un ambiente a metà tra tradizione e tecnologia, i piatti del menù possono essere ordinati esclusivamente dall’ Ipad. Il locale mette a disposizione la piattaforma Apple non solo per consultare le portate, ma anche per navigare e giocare in libertà tra un piatto e l’altro. Assolutamente da provare il Cherryburger.

 

hamburger

8)  Funny Burger  (Via Tirso, 30)
Ristorante di punta tra i giovani, ha abolito l’aggettivo “piccolo” dal suo dizionario culinario! Ogni piatto preparato viene servito in porzioni abbondanti e con uno sguardo sempre rivolto alla qualità delle materie prime. La carne è di prima scelta ed anche l’occhio più inesperto può verificarlo, grazie al bancone a vista presente all’entrata. Tra kobe, danese e chianina, tantissimi sono i manzi nazionali ed internazionali. La cottura perfetta consente alla carne di essere sigillata all’esterno, mantenendo inalterato il gusto dei succhi interni. Tutti i panini vengono serviti con le patatine, e una nota di merito va alla loro variante old style. Purtroppo, il ristorante è talmente gettonato, che per potersi concedere questo delizioso pasto è necessario prenotare con largo anticipo. Consigliamo fortemente l’hamburger di sfilacci di maiale affumicato da 200 gr. circa.

 

hamburger

7)  Hard Rock Cafè  (Via Vittorio Veneto, 62a/b)
Collaudato in oltre 56 paesi e situato in pieno centro, offre un’ampia selezione di piatti tipici americani e Tex-Mex. Il loro hamburger non è sicuramente tra i migliori nella qualità, tra quelli che abbiamo assaggiato, ma il suo sapore finale – quando il panino sfiora il palato – ha un gusto che pochi altri hamburger riescono ad eguagliare. Se il suo gusto sia dato dalle materie prime, dal giusto dosaggio degli ingredienti o semplicemente dalla suggestività della magica atmosfera in cui è immerso,  non lo sappiamo, ma sicuramente l’Hard Rock Cafè, nonostante il conto sempre salato, merita di essere provato.

 

 

hamburger

6)  Manhattan Food Factory  (Via della Farnesina, 41)
Il sapore dei piatti americani con ingredienti made in Italy. Impossibile? Evidentemente non avete ancora provato questo locale! La carne servita proviene direttamente da un’azienda di Maccarese e le salse sono rigorosamente fatte in casa. Alcune di queste, come la mostarda di cipolla rossa, sono preparate secondo una ricetta segreta. L’ideatore della Manhattan Food Factory  cura da vicino ogni dettaglio. L’ambiente è ristretto ma molto confortevole. Difficile non lasciarsi conquistare dall’Empire, un panino con doppio hamburger di prima qualità ricoperto da cheddar, doppio bacon e una salsa dalla formula top secret.

 

 

 

hamburger5) Open Baladin (Via degli Specchi, 6)
In molti lo conoscono per la sua vastissima selezione di birre provenienti da tutto il mondo, ma in pochi hanno provato i suoi gustosissimi hamburger. La qualità si avverte al primo assaggio e la cottura perfetta evidenzia al meglio tutte le caratteristiche della carne. All’Open Baladin l’hamburger vegetariano nulla ha da invidiare a quello tradizionale. Tra le varie scelte, la formula rustica che prevede che la polpetta di carne venga servita tra due fette di pane casereccio, è tanto insolita quanto squisita: si tratta di un vero hamburger all’italiana. Le patate che accompagnano questi piatti rendono sicuramente il tutto ancora più gradito, e molto sfiziose sono quelle alla liquirizia. All’Open Baladin, le papille gustative riscopriranno gusti inediti.

 

hamburger

4)  C1B0 (Viale Tirreno, 2)
Da C1B0 l’hamburger è così buono che anche la più particolare salsa risulta essere di troppo. Dopo il primo morso, persino i sapori di un semplice cheeseburger, riescono a moltiplicarsi in un’esplosione di gusto. I proprietari del locale parlano di un’assuefazione assicurata dopo il primo assaggio e noi non possiamo che trovarci d’accordo. Sette sono i panini presenti nel menù, e sono tutti talmente buoni che anche affidandosi semplicemente alla conta non si rischierebbe di sbagliare. La carne della Scottona piemontese di questi hamburger, è marezzata e ciò fa sì che ad ogni morso essa si sciolga in bocca. Da provare: PROJ3CTBURGER

 

 

hamburger 

3)  The Perfect bun  (Largo del Teatro Valle, 4)
Locale dall’aspetto internazionale, è certamente uno dei migliori Tex-Mex di Roma. Per chi ama sperimentare, Perfect Bun, non può che essere considerata la casa dell’hamburger. Carne gustosa e di vario taglio, pane fragrante e condimenti esaltanti, sono l’ABC dei loro piatti. In questo locale, anche gli amanti della cucina piccante troveranno tante formule sfiziose, tra cui il Naga Jolokia Burger. Nel menù, si passa da hamburger semplici a veri e propri piatti gourmet. Tra questi ultimi in assoluto il “The 500’s”: uno di quei panini per cui vale la pena accantonare qualsiasi pregiudizio o scetticismo e dimenticare la dieta.

 

 

hamburger

2)  Quarto Burger&Drinks  (Via Crescenzio, 52)
Così tanti panini non li avete mai visti! Direttamente dalla macelleria Buccioni, una delle più famose di Roma, tanti, anzi, tantissimi hamburger. All’interno del locale il congelatore è bandito. La carne, quindi, è sempre fresca e mai congelata. Elencare tutte le buonissime varianti è praticamente impossibile, anche perché solo leggendole si rischia di prendere qualche chilo di troppo. Da Quarto gli hamburger sono simpaticamente divisi in pesi medi, pesi massimi, gli infiniti – solo per i veri coraggiosi- e Double Jab, per i più affamati. Il pane, proveniente dal forno Bonci, è ad alta digeribilità e senza grassi animali. Tra i condimenti e le farciture non possiamo non nominare la salsa carbonara, la salsa thailandese Tom-Yum e la panatura alla paprika. Indipendentemente dalla scelta, l’esperienza gustativa sarà certamente senza precedenti. Le accoppiate di sapori proposte, uniche nel genere, sono sicuramente il punto di forza del locale. Chi non prova l’hamburger di Quarto Burger&Drinks non può dire di essere un vero fan dello street food. E se davanti al menù rimarrete pietrificati e cadrete in confusione non temete: è capitato a tutti almeno una volta!

 hamburger

1)  Percorsi  (Via della Luce, 3): Sinonimo di eccellenza, sperimentazione e gusto. Mangiare un loro hamburger fa dimenticare di aver scelto un semplice panino e fa sospettare di aver ordinato un piatto con un punteggio di forchette illimitate, tanto da far pensare di essersi magicamente catapultati ad un evento di degustazione, e di vestire i panni di un vero intenditore enogastronomico. Tutto è perfetto: non una nota stonata in questo trionfo di sapori. Cottura eccelente, carne di prima scelta, salse home-made originali e con sfumature di sapori mai percepite prima d’ora. Trovare un difetto al piatto sembra praticamente impossibile. Davanti a tutto ciò, anche un pasto veloce come l’hamburger riesce a trasformarsi in una pietanza da gustare lentamente e nella giusta misura. Morso dopo morso si possono apprezzare gusti, profumi e sapori, che miscelati magicamente insieme, e accompagnati dai giusti cocktail – anche questi tra i migliori di Roma-, si dividono per dare corpo a qualcosa che non sembra più essere una semplice polpetta ma un concentrato pronto a superare i cinque sensi.

Vuoi commentare l'articolo?

Beatrice Gentili

Spettatrice compulsiva di serie tv, dopo aver visto 8 puntate di fila, non capisce più quale sia la finzione e quale la realtà. A breve collega di Freud, ama follemente il cibo e la sua famiglia. La sua valvola di sfogo preferita è il clacson della macchina. I biscotti con l'uvetta che sembrano biscotti al cioccolato sono il motivo principale per cui ha problemi di fiducia.