Flower Burger sbarca a Roma con Marco Bianchi

Flower Burger, la prima hamburgheria veg gourmet, dopo il grande successo a Milano, mercoledì 19 ottobre ha aperto i battenti a Roma in Via dei Gracchi 87, con una festosa inaugurazione presa d’assalto da un pubblico trasversale desideroso di apprezzare i nuovi sapori da loro proposti.
Il locale si presenta come il nuovo punto di riferimento per tutti coloro che vogliono mangiare sano ma senza rinunciare al gusto.

Il concept di Flowerburger è semplice, come ha spiegato ai nostri microfoni il suo creatore, Matteo Toto: “Flower Burger, vuole unire due mondi in apparenza opposti: quello dell’hamburgheria e il mondo salutista del cibo vegano, dimostrando che si può mangiare vegano in modo divertente e senza rinunciare ai piaceri del palato. In merito alla scelta vegana noi non vogliamo moralizzare su nessuno, ma vogliamo solo rendere la gente consapevole che si può mangiare anche altro rispetto alla carne, in modo altresì gustoso”.

Flower Burger

Matteo Toto, l’imprenditore che ha ideato Flower Burger

E sul nome del locale spiega :”Flower Burgher vuole rifarsi al mondo colorato degli hippy, che rappresenta un po’ la nostra filosofia e il nostro stile. Questo format sta riscuotendo grande successo a Milano ed è in forte espansione, per cui quello che ci auguriamo è che piaccia molto anche a Roma”.

E l’obiettivo sperato sembra proprio essere stato raggiunto considerando che moltissimi romani, vegani e non, si sono messi in fila sin dal tardo pomeriggio per assaggiare lo “Special pink”, il nuovo panino studiato in onore dell’evento dal celebre chef veg Marco Bianchi. Noi di Lineadiretta24.it l’abbiamo assaggiato per voi e possiamo dirvi che è assolutamente da provare: si tratta di un morbido panino con pane fatto in casa, dalle tonalità rosate, che contiene un cuore di burger di fagioli e basmati, cipolla rossa con un saporito hummus di barbabietole, in cui si avvertono le note speziate della curcuma, ed è arricchito da una freschissima maionese rosa che dà un tocco di voluttà al tutto.

Flower Burger

Special Pink Burger

Da oggi, inoltre, potrete scegliere tra altri sei favolosi panini con burger 100% vegani, da quello al tofu fino al seitan, serviti con del buon pane fatto in casa e conditi con una delle 7 gustose salse home made dai gusti più disparati. Il tutto preparato con materie prime di alta qualità usando, ove possibile, anche prodotti biologici. Il menù, quindi, è variopinto, formato da panini colorati e speziati per tutti i gusti: dal Classic Cecio (bun ai 7 cereali, burger di ceci, insalata, pomodori, flower mayo) passando per il Pepper Seitan (bun giallo alla curcuma, burger di seitan, tartare di cipolla di Tropea, insalata, germogli di soia, pomodori confit, salsa di peperoni) fino al Flower burger (bun nero al carbone vegetale, burger di seitan, insalata, germogli di soia, pomodori confit, flower cheddar, salsa erbina).

Ogni panino potrà essere accompagnato con croccanti patate fritte savory speziate e i più golosi avranno l’opportunità di provare il dessert del giorno, il tutto ad un costo contenuto. Il prezzo dei panini è sicuramente interessante, ed oscilla tra i 6,50 euro del Classic cecio fino ad arrivare ai 9 euro del Flowerburger.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

All’inaugurazione ha preso parte anche lo stimato chef Marco Bianchi, noto per il suo contributo ad una corretta alimentazione, presente non solo per presentare il suo speciale bun, ma anche (e soprattutto) in qualità di testimonial della fondazione Veronesi. Lo Special pink, infatti, come lui stesso ci ha spiegato, è un panino solidale: “La collaborazione con Flower Burger è una collaborazione all’insegna del benessere e per loro ho creato ben due panini; questa sera assaggeremo lo Special pink, un panino tutto rosa dedicato alle donne e anche benefico, perché sostiene il progetto di prevenzione Pink is Good della Fondazione Veronesi “.

14572348_10154423468247911_3183954402940901524_n

Lo chef Marco Bianchi

Con l’occasione, inoltre, Marco Bianchi ci ha spiegato il concept della sua cucina, regalandoci qualche consiglio per una dieta sana:
La mia filosofia è piuttosto semplice: io cerco di promuovere una dieta prettamente vegetale dove però non vengono esclusi completamente i prodotti animali, bensì vengono consumati con parsimonia – io la definisco soprattutto una scelta alimentare salutistica. In sintesi immaginiamo metà piatto composto da frutta e verdura, un 25% composto da cereali preferibilmente integrali, ed il restante 25% sarà composto da proteine vegetali come i legumi o il pesce, o formaggi, carni bianche e frutta secca“.

Interrogato su come comportarsi fuori casa e su cosa mangiare al ristorante facendo le scelte giuste, inoltre, l’affabile chef ha replicato:”Io riesco sempre a cavarmela bene e ad uscirne vivo. Mangiare sano è possibile anche al ristorante: verdure grigliate, un’insalata, un buon pezzo di formaggio o del pesce, sono cose che si trovano abbastanza facilmente. Penso che sia più una scusa a volte, non fare una certa scelta alimentare perché presi magari dalla compagnia; e invece bisogna sfatare questo mito e soprattutto bisogna circondarsi di persone che capiscano e che non puntino il dito, ma condividano le nostre scelte”.

In conclusione per Marco Bianchi: “Mangiare bene è una questione di conoscenza: bisogna imparare a conoscere il cibo per apprezzarlo e stare bene.”
E allora fortuna che da oggi a Roma c’è Flower Burger, il nuovo locale in cui fare delle scelte sane sarà anche semplice e divertente!

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Franci

Sono nata a Roma e mi sono laureata con lode in scienze della comunicazione. Mi occupo di marketing ed eventi, amo le sfide e scrivere. Sogno di viaggiare in tutto il mondo e appena posso lo faccio. Ho un debole per la buona cucina e le cose belle, il cinema ed imparare sempre cose nuove.