Fermentazioni 2016: birre artigianali in festa a Roma

Fermentazioni 2016, il grande festival dedicato alle birre artigianali di qualità made in Italy, dal 16 al 18 settembre, torna per la gioia di tutti i romani alle Officine Farneto, nei pressi dello stadio Olimpico.

Giunto alla sua quarta edizione ed organizzato da Sfero in collaborazione con Cronache di Birra, il web magazine dedicato alla birra, Fermentazioni 2016 riunirà oltre 30 birrifici fra consolidate certezze e promettenti new entry della produzione birraria artigianale italiana.

La filosofia di quest’evento è sempre la stessa: promuovere la realtà brassicola italiana di qualità per farla conoscere ad un pubblico trasversale, dagli appassionati ai semplici amanti della birra, creando un evento in cui si possa fare network tra produttori e offrire ai consumatori anche una “festa” che celebri l’aspetto più ludico, accogliente e caloroso ”del fare e bere” birra.

Fermentazioni vanta nelle precedenti edizioni 250 birre presentate, più di 80 ore di laboratori e incontri, più di 90 birrifici artigianali, espositori provenienti da tutta Italia, tanta musica ed un afflusso di pubblico sempre crescente con oltre 30.000 presenze. E se questa è la sua storia, anche l’edizione di quest’anno si preannuncia come uno spazio dove arte, gusto e socialità potranno incontrarsi in nome della birra.

Eccovi alcune anticipazioni su questa nuova strepitosa edizione:

Fermentazionitra i 30 espositori, tutti di altissimo livello, ritroveremo la realtà brassicole storiche come il “Birrificio Lambrate” di Milano con la sua serie di birre eccellenti e di grande solidità, contornate negli ultimi anni da interessanti produzioni stagionali; e ancora il birrificio “Birradamare”, di Fiumicino (RM), noto per il marchio “Na birretta”, vincitore di alcuni premi internazionali e affermatosi con le sue birre a bassa fermentazione; tra i mastri birrai espositori anche un birrificio attivo da molti anni nel nord del Paese e che vanta una folta schiera di appassionati, ovvero il birrificio ”Manerba” da Manerba Del Garda (BS), con le sue birre di stampo tedesco cui ultimamente ha aggiunto birre più moderne e alcune sperimentazioni. Ci saranno inoltre realtà rinomate come “L’ Olmaia di Montepulciano” (SI) birrificio toscano molto apprezzato che punta su un numero ristretto di birre, ma assai variegate e di altissimo livello; e il piemontese “ Croce di Malto” Trecate (NO) che propone una linea di birre varia e originale. Non mancheranno, però, oltre ai moltissimi birrifici di grande qualità e tradizione presenti, anche delle piacevoli novità, come i birrai emergenti Birrificio del Doge, Canediguerra, Eastside, La Ribalta, P3 Brewing e Ritual Lab.

I birrifici che parteciperanno alla quarta edizione di Fermentazioni sono stati selezionati, come di consueto, in base a tre severi criteri: la qualità, l’alternanza tra solide realtà birrarie ed emergenti, la rappresentatività geografica di tutta la produzione birraria in Italia.

Intorno ai mastri birrai, veri protagonisti della manifestazione, ruoteranno numerose attività legate al mondo della birra, che racconteranno idee, novità sulla scena brassicola e abbinamenti insoliti, attraverso un ricco programma di seminari e laboratori di degustazione.

Tra gli eventi vi segnaliamo sabato 17 settembre, dalle ore 12:00, la ”Cotta pubblica dimostrativa”: Davide Foschi e altri appassionati homebrewer effettueranno una cotta pubblica gratuita, mostrando le meraviglie della birrificazione casalinga.

Non tutti gli eventi in programma, tuttavia, saranno free entry. Per partecipare ai seminari e ai workshop a pagamento sarà necessario consultare il sito web in anticipo e, oltre al biglietto d’ingresso, acquistare un ticket specifico per accedere all’evento scelto.

A Fermentazioni 2016 sarà possibile, inoltre, passeggiare nell’area esterna dedicata al cibo denominata “Foodlab” e, stringendo ognuno il proprio boccale, gustare tanto ottimo street food, hamburger e panini gourmet. I più viziati potranno anche sedersi e scegliere da un menù semplice e gustoso le pietanze che più preferiscono in abbinamento alla loro birra.

FermentazioniSelezioni musicali e djset a cura di Radio Rock animeranno le tre serate del festival contribuendo a creare la giusta atmosfera di festa, mentre al piano superiore di Officine Farneto troverà spazio l’arte, con una mostra fotografica frutto del progetto artistico “People”: il progetto racconta le diverse identità dei visitatori di Fermentazioni, le cui storie, volti e racconti, sono stati immortalati attraverso gli scatti raccolti nel corso della scorsa edizione del festival.

Fermentazioni ha pensato anche ai bambini: a disposizione dei piccoli visitatori del festival ci saranno menù ad hoc, aree, tavoli da gioco gratuiti, e anche un programma ricco di attività a ciclo continuo, progettate su loro misura, in collaborazione con l’Associazione Culturale WorkInProject.

Non esistono più scuse, quindi, per mancare a Fermentazioni 2016, l’evento che tutti gli amanti della birra e della convivialità hanno sempre desiderato.

 

 

Vademecum Fermentazioni 2016:

Orari e location

Officine Farneto, via Dei Monti della Farnesina, 77 – zona Monte Mario – Stadio Olimpico

Venerdì 16 settembre dalle 16.00 alle 2.00

Sabato 17 settembre dalle 12.00 alle 2.00

Domenica 18 settembre dalle 12.00 alle 24.00

Biglietti

Il biglietto d’entrata a Fermentazioni 2016 ha un costo di soli 10 Euro. In omaggio bicchiere e tasca portabicchiere. Sono previste anche formule in abbonamento: l’abbonamento di 2 giorni consecutivi a 16 Euro, e quello di 3 giorni a 20 Euro.

Assaggi

Per quanto riguarda il cibo e gli assaggi di birra è previsto il pagamento tramite gettoni.

Alla cassa sarà possibile acquistare tutti i gettoni desiderati nel seguente modo:

1 gettone = 1 Euro. Assaggi (10 cl) da 1, 2 o 3 gettoni in base al tipo di birra.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Franci

Sono nata a Roma e mi sono laureata con lode in scienze della comunicazione. Mi occupo di marketing ed eventi, amo le sfide e scrivere. Sogno di viaggiare in tutto il mondo e appena posso lo faccio. Ho un debole per la buona cucina e le cose belle, il cinema ed imparare sempre cose nuove.