Dolce e salato delizia del palato: Insalata di anguria, feta, menta e pastore sardo

Estate è libertà, trasgressione, ozio e sperimentazione. Tutto questo porta all’abbandono delle abitudini che accompagnano la routine dei mesi precedenti. Ad agosto si fanno le ore piccole, si è più spensierati, si sostituiscono alle scarpe chiuse le infradito e ai pantaloni il costume.Ciò che d’estate accomuna noi tutti è soprattutto, e senza alcun dubbio, l’assenza di voglia di cucinare.

Se il ferragosto per alcuni è sinonimo di mangiate opulente, nei restanti giorni del mese invece si verifica una riduzione del tempo dedicato al pranzo e alla cena. Per i più fortunati che perdono l’appetito ciò non è rilevante, ma per tutti gli eterni affamati che durante l’estate sono privi di alcun desiderio di mettersi ai fornelli, l’ora dei pasti costituisce un problema.
Per questa ragione, noi di Lineadiretta24.it abbiamo deciso di proporvi una ricetta semplice da preparare, fresca, con ingredienti di facile reperibilità e che non richiedono la cottura: l’insalata di anguria, feta, menta e pastore sardo.
“Al  contadino non devi mai far sapere quanto è buono il cacio con le pere.” Così recita un antico proverbio toscano che ben si sposa con questa pietanza. L’accostamento tra frutta e formaggio, infatti, non è una novità, però è sicuramente per molti un territorio inesplorato. Ma se l’estate è sperimentazione, quale migliore ricetta di questa?! Nonostante il nome tragga in inganno, questo piatto frutto di una contaminazione tra la tradizione culinaria italiana e quella greca, non prevede l’impiego dell’insalata, ma solo di un po’ di pazienza richiestavi per svuotare l’anguria, pulirla dai semi e tagliarla a cubetti.

Munitevi di un coltello di medie dimensioni e di una forchetta e iniziamo!

Ingredienti x2:

  • Mezza anguria
  • 400gr di formaggio feta
  • 1 mazzetto di menta
  • 100gr pastore sardo semistagionato a scaglie
  • pepe q.b.

Preparazione:

insalata di anguria e fetaLavate e tagliate l’anguria orizzontalmente. Svuotatene il contenuto lasciando solo uno strato di polpa. Mettete quest’ultima in un piatto e attendete qualche minuto che si formi l’acqua all’interno dell’anguria svuotata, per poterla eliminare. Mettetela in frigorifero per 20 min.
Successivamente, sezionate la polpa in quadratini di medie dimensioni e togliete i semi da ciascuno. Una volta terminato il procedimento, raffreddate i cubetti in frigorifero per circa 15 min. A parte, preparate dei quadratini di feta con grandezza e spessore a vostro piacimento. Grattate a scaglie il pastore sardo, lavate le foglie di menta e riducetele con le mani in piccoli parti. A questo punto, prendete dal frigorifero l’involucro dell’anguria, che se ha formato acqua deve essere nuovamente svuotato, e in una ciotola capiente mettete i cubetti di anguria, i pezzi di feta, le scaglie di pastore sardo e mezzo cucchiaino di pepe. Mischiate con attenzione per evitare che i cubetti si rompano e versate tutto all’interno dell’anguria. Servite con un buon vino bianco secco.

Vuoi commentare l'articolo?

Beatrice Gentili

Spettatrice compulsiva di serie tv, dopo aver visto 8 puntate di fila, non capisce più quale sia la finzione e quale la realtà. A breve collega di Freud, ama follemente il cibo e la sua famiglia. La sua valvola di sfogo preferita è il clacson della macchina. I biscotti con l'uvetta che sembrano biscotti al cioccolato sono il motivo principale per cui ha problemi di fiducia.