Come sopravvivere agli attacchi di fame

La noia, il cambio di una stagione che non esiste, finti stati letargici da assenza di sole, la spasmodica esigenza di scoprire la coscia e di spalmarsi al sole trasformandosi in una creatura mitologica per metà umana e metà rettile, aprono una voragine nella mente ma soprattutto… nello stomaco. Una voragine nera. Nera come la fame che ci divora. L’attacco di fame acuto arriva così, all’improvviso, mentre ci stiamo crogiolando tra le coperte o addirittura durante il sonno. C’è chi sogna lingotti di cioccolata e cosce di pollo arrosto ma si gira dall’altro lato e continua a sognare, e chi si lancia in una nottambula caccia vampiresca . Non avete mai beccato un componente della vostra famiglia che rovistava in piena notte nella dispensa come un topo in cerca di cibo? O di aprire la dispensa la mattina presto e  di trovarvi il deserto dei Tartari al posto  di tutta la spesa di biscotti e dolciumi vari che avevate fatto il giorno prima? Se chiedete a vostro marito vi racconterà che un esercito di formiche ha divorato tutto nella notte, o che i ladri hanno rubato le provviste  o addirittura che ha avuto un attacco di beneficenza nel cuore della notte. Non credete a nessuna storia. Ha ingurgitato tutto. Era per quello che quella notte russava cosi.{ads1} Lui e la sua tartaruga rovesciata ormai sono buoni amici e sanno convivere con serenità. Ma voi? Che con i vostri anni che passano non riuscite a fare pace? Come potete salvarvi dagli attacchi di fame?La vera cura, come per tutte le cose, è la prevenzione. Per evitare di mangiare porcherie non dovete comprarle. Quando sarete colti da attacchi di fame troverete solo buon cibo e sarete costretti a mangiare quello. E non sarà neanche un sacrificio.

 

 

Le feste sono passate da tempo, è ora di smaltire tutti i cibi poco sani che avete in dispensa e in frigo e sostituirli con alimenti freschi e  salutari, che oltre a evitarvi di essere scambiate, al mare, per nutrie del mediterraneo, vi permettono anche di fronteggiare nel migliore dei modi il caldo improvviso.
Evitate di acquistare merendine, cioccolate, biscotti e dolciumi vari. Sostituiteli a colazione con cereali, yogurt, fette biscottate e tanta frutta. Sbizzarritevi con i colori della primavera e dell’estate. Andate al mercato e fate il pieno di frutta da poter gustare semplice, frullata o in macedonie. Fate il pieno di verdure, che possono essere utilizzate anche come risolutivi spuntini spezzafame. A questo proposito carote o finocchi sono un’ottima soluzione, da poter sgranocchiare per mettere a tacere il brontolio dello stomaco.

Rivalutate i prodotti di stagione e a chilometro zero ma ogni tanto anche qualche frutto esotico dalle proprietà benefiche. Ovviamente non dimenticate di apportare alla vostra dieta giornaliera il giusto quantitativo di carboidrati e proteine. Questi sono solo dei consigli per sostituire scorrerie devastanti con spuntini sani e salutari.

Vuoi commentare l'articolo?

Benedetta Izzo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->