Apples of love

C’è chi senza di lui ai fornelli non ci sa proprio stare e lo aggiunge in piccole quantità ad ogni piatto, caldo o freddo che sia. Indispensabile nelle insalate, ingrediente fondamentale per i piatti più tipicamente “italiani” come la famosa “pappa col pomodoro”, l’internazionale pizza o la caprese, il pomodoro non è solo un super-ingrediente ma anche un alleato prezioso per il benessere dell’organismo: detox, integratore di vitamine, purificante e antiossidante. Il nome “pomo d’oro” deriva dal suo iniziale color dorato che poi muterà in rosso diffondendosi dall’America centrale e meridionale nelle zone climatiche europee più favorevoli alla sua maturazione. Per i romanticoni francesi il pomodoro con le sue presunte proprietà afrodisiache era “pomme d’amour” che i soliti inglesi pignoli tradussero alla lettera “apples of love”. Il nome reale e indiscutibile è Solanum lycopersicum. Il pomodoro è un ortaggio appartenente alla famiglia delle solanacee che dà i suoi frutti nella stagione estiva o comunque da giugno a novembre.

Varietà…forme, sapori e benefici da scoprire

TONDO LISCIO
Il re delle insalate. Buccia spessa e liscia, succoso e ricco di carotenoidi e antiossidanti
CUORE DI BUE
Molto grande, buccia sottile e pochi semi, colore rosso-rosato. Sapore più dolce dovuto alla minore quantità di acido citrico e alla maggiore quantità di fruttosio. Anche questo è preferibile consumaro crudo.
SAN MARZANO
Forma allungata, adatto per salse e sughi. Grande quantità di potassio e ottima capacità diuretica.
A GRAPPOLO
Piccolo,tondo. Ricco di semi ed emicellulosa quindi ricco a diete dimagranti. Ottimo da saltare in padella per condire la pasta in modo leggero.
CIGLIEGINO
Famosi pomodorini siciliani che hanno conquistato tutto il mondo. Come quando si dice nella botte piccola c’è buon vino: dimensioni mini per grande ricchezza di succo. Grande concentrato di vitamina C.
NERO
Colorazione scura dovuta al connubio di licopene e molta clorofilla verde. Mix esplosivo di Sali minerali e vitamine. Ottimo per utilizzi in cosmetica naturale ed impacchi di bellezza.

Idee per un aperitivo più leggero

Molto diffuso nei paesi anglosassoni, il succo di pomodoro è ancora poco utilizzato in Italia. Non è sicuramente paragonabile ad un buon bicchiere di vino rosso, ma se ci si vuole concedere un aperitivo light è un’ottimo “cocktail” di salute. Concentrato di carotenoidi, selenio, fosforo, zinco e potassio. Addirittura questi ingredienti migliorano la performance delle endorfine, indispensabili per contrastare il dolore. Ottimo dopo l’attività fisica per reintegrare. E’ reperibile presso i negozi di alimentazione biologica o supermercati ben forniti.

Una ricetta romana…pomodori ripieni di riso

I pomodori ripieni di riso sono un piatto tipico della tradizione gastronomica romana. Possono essere preparati come antipasto o anche come piatto unico per un pranzo estivo leggero.
In questa ricetta c’è l’aggiunta del pesto che dà una nota di sapore e freschezza maggiore alla ricetta.
Ingredienti per 4 persone: 4 grossi pomodori ramati maturi, 150 gr di pomodori piccadilly, 160 gr di riso originario, 1 spicchio di aglio, 1 mozzarella fior di latte, 120 gr di pesto pronto, basilico, sale, olio extravergine di oliva
Procedimento:
Togliere la calotta ai pomodori e metterla da parte, svuotarli e raccogliere la polpa in una ciotola, salare leggermente l’interno dei pomodori vuoti.
Frullare la polpa dei pomodori con i pomodori piccadilly – lavati e lasciati interi – con il basilico, il sale e l’olio extravergine; raccogliere il succo ottenuto in una ciotola ed aggiungere lo s picchio di aglio intero e il riso crudo; mescolare bene per insaporire bene i chicchi con il condimento e lasciar riposare per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto; poco prima di riempire i pomodori aggiungere la mozzarella tagliata a cubetti, eliminare l’aglio.
Riempire i pomodori con il riso, coprire con la calotta ed infornare a 200° per circa 40 minuti.
Servire i pomodori tiepidi accompagnati con la salsa al pesto e basilico fresco. (Ricetta di Palma D’Onofrio)

Vuoi commentare l'articolo?

Benedetta Izzo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->