Europa League, il sacco di Roma che annulla lo sport

  • Sdegno

  • Rabbia

  • Sportività

Average 3.7

Scontri e devastazioni nel centro della Capitale. Nel pomeriggio, prima della partita di Europa League Roma-Feyenoord (la squadra di Rotterdam) all’Olimpico, diversi tifosi olandesi hanno lanciato oggetti e fumogeni contro le forze dell’ordine a Piazza di Spagna. La polizia, che era schierata sulla scalinata di Trinità dei Monti, ha risposto caricandoli.

Negozi chiusi, bottiglie, petardi, vetri rotti, motorini, auto e cestini devastati: per ore Piazza di Spagna è stata sotto assedio e il passaggio dei supporter della squadra olandese ha anche danneggiato la fontana della Barcaccia del Bernini (padre), appena restaurata. Il bordo del candelabro centrale della fontana risulta infatti scheggiato. Domani sarà svuotata la fontana per verificare con la luce del sole eventuali scalfiture e altri danni ai marmi.

“Quanto è avvenuto a Roma in queste ore è vergognoso e intollerabile”, ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino, riferendosi anche all’assedio di Campo dei fiori da parte di alcuni tifosi olandesi ubriachi avvenuto alla vigilia della partita di Europa League. “Ho detto all’ambasciata olandese ‘chi rompe paga’- ha aggiunto Marino- “Non e’ solo un danno alla fontana ma anche all’immagine della città e danni ai negozi che hanno dovuto chiudere spaventati. Credo che l’ambasciata olandese debba dire con chiarezza chi pagherà questi danni”. Marino attacca poi con durezza prefetto e questore e mette sotto accusa il dispositivo di sicurezza predisposto per la partita: “La gestione della sicurezza ha falle grandi e intollerabili. Prefettura e Questura hanno assicurato che era tutto sotto controllo, abbiamo visto poi cosa è successo”.

Mentre il commissario europeo allo sport l’ungherese Tibor Navracsics twitta: “Non c’è spazio per la violenza nello sport, né dentro, né fuori lo stadio”. E il ministro della cultura Dario Franceschini aggiunge: “E’ una vergogna. Non sono tifosi. Sono vandali. Spero che adesso ci siano punizioni esemplari”. “Quello che è accaduto a Roma è segno di barbarie e inciviltà, noi non andiamo all’estero a fare queste figuracce. Puniremo con molta severità e durezza i tifosi olandesi che hanno preso a sassate Roma e provocato scontri: un vero e proprio insulto alla civiltà”, ha infine commentato il premier Matteo Renzi.

Il bilancio è di 28 tifosi olandesi arrestati, 5 tifosi contusi e 10 feriti tra le forze dell’ordine. E di ben 200mila euro di danni. La partita è terminata con un pareggio e per fortuna senza ulteriori disordini.

barcaccia

Vuoi commentare l'articolo?

Giulia Lucchini