Nuovi disagi per i passeggeri romani: Linea A chiude in anticipo

  • Disagi

  • Progresso

Good 3.8

L’assessore capitolino alla Mobilità, Guido Improta, ha annunciato, pochi giorni fa, che la linea A della metropolitana sarà aperta fino alle 21,30 da aprile ad agosto. Nell’orario successivo, il treno della metro, sarà sostituito da bus navetta che faranno la spola tra Anagnina e Battistini. Il motivo è un intervento di manutenzione straordinaria per ammodernare un tratto di binari.

Dobbiamo intervenire su un tratto di linea che così non può più andare avanti – ha aggiunto l’assessore – e cercare di riattivare un programma di interventi coordinato per mettere in sicurezza e potenziare l’intera rete. Ci sarà un trasporto sostitutivo su gomma ma i disagi sono inevitabili”. Improta non ha indicato la data esatta di inizio dei lavori, né il programma delle navette sostitutive.
In più l’assessore aggiunge, “Abbiamo un enorme problema di manutenzione delle infrastrutture. Abbiamo bisogno di 120 milioni di euro per varare un importante intervento infrastrutturale sulle metro A e B. Dobbiamo cercare di riattivare un programma di interventi coordinato per mettere in sicurezza e potenziare l’intera rete”.

Il nuovo programma di manutenzione, che durerà dal periodo di aprile a settembre è in concomitanza con la stagione turistica, dei concerti e dei tornei sportivi. Si spera solo di non creare prolungamenti dei lavori straordinari al Giubileo straordinario sulla Misericordia indetto da Papa Francesco. Una notizia che farà, e ha già fatto, innervosire molti cittadini che l’abbonamento se lo pagano e spesso non hanno alternative al mezzo pubblico. Ma farà innervosire anche molti turisti che arriveranno in una Capitale Europea e troveranno molti disagi sui trasporti.

Già la capitale, in proporzione alla sua grandezza, ha una rete metropolitana scadente, limitata e inadatta alle dimensioni del nuovo comparto urbano. Vada per la necessità di effettuare manutenzioni, vada anche per i disagi e i problemi, a quanto pare inevitabili. Ma non sarebbe meglio trovare periodi dell’anno migliori per questi lavori?

Una curiosità sempre riguardo la Linea A, nel tratto Appio-Tuscolano: cambieranno infatti i nomi di tre fermate metropolitane. La proposta di modificare i nomi delle stazioni metropolitane in Furio Camillo-Alberone, Arco di Travertino-Parco delle Tombe Latine e Giulio Agricola-Parco degli Acquedotti, è già stata approvata all’unanimità lo scorso dicembre anche dal Consiglio del Municipio VII. Nel solco di quella proposta si registrano delle novità anche in Campidoglio. L’Assemblea capitolina ha approvato un ordine del giorno, collegato al bilancio 2015, che è stato presentato dal Capogruppo della Lista civica Marino Luca Giansanti, insieme alla Consigliera Rita Paris. Con il documento viene proposto di aggiungere ai nomi di tre fermate della metro A anche delle indicazioni legate a luoghi culturali e storici.

 

Metro-A

Vuoi commentare l'articolo?

Alfonso Riccitelli

Mi chiamo Alfonso Riccitelli sono nato a Piedimonte Matese in provincia di Caserta, trasferito a Roma dove mi sono laureato in Scienze Politiche, ho collaborato con uniroma.tv e radiosapienza come speaker. Le mie passione sono il cinema e le serietv americane, seguo anche lo sport specie il calcio e la pallacanestro. Il mio sogno è di diventare un giornalista, magari affermato.