Lavori irregolari: NoCemento a Roma Est tutela il quartiere

  • Sociale

  • Ambiente

Excellent 5

Pigneto. Iniziati un mese fa, i lavori in corso tra via di Acqua Bullicante e via Luchino Dal Verme hanno da subito suscitato sospetti. Gli stessi abitanti del villaggio Ilari (zona limitrofa ai lavori), si sono allarmati non appena hanno notato che il cartello di cantiere era completamente privo di indicazioni.

Non ottenendo chiarimenti neanche dal Municipio di appartenenza, che ha subito dichiarato di non sapere nulla a riguardo, la mobilitazione e la partecipazione del quartiere è stata immediata. Si costituice il comitato NoCemento Roma Est sostenuto istantaneamente dagli enti di quartiere: Comitato certosa, Comitato Pigneto-Prenestino e l’Osservatorio Casilino.

Ma nonostante l’iniziativa le informazioni riguardanti gli indecifrabili lavori in corso hanno avuto un iter tutto made in italy. Così mentre gli alberi continuavano ad esser tagliati, solo attraverso contatti personali interni al comitato, NoCemento a Roma est ha ottenuto la documentazione necessaria. In un primo momento è stato fornito esclusivamente il verbale della conferenza dei servizi, accompagnata nell’accesso agli atti da una singolare scusa per giustificare l’assenza del progetto: “ne abbiamo solo un copia.”

Fortunatamente, grazie alla tenacia dei cittadini del quartiere, costretti ancora una volta ad onorare i metodi made in Italy, ottengono e studiano il progetto.
I risultati sono imbarazzanti: l’intenzione è quello di costruire un Lidl, ma i lavori sono colmi di irregolarità. Tra le più rilevanti:
– il cambio di destinazione d’uso da terreno artigianale a terreno commerciale non è possibile poiché una delle condizioni, secondo il piano casa Zingaretti, prevede che il sito sia dismesso dal 2009. L’ultima attività ha chiuso a settembre.
-Inoltre l’area, facendo parte del Comprensorio “Ad duas lauros” è sottoposta a vincolo paesaggistico e archeologico attravero il D.M. del 21.10.1995 del Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali. Ergo: non sarebbe mai stato possibile tagliare gli alberi.

Così NoCemento a Roma est propone al municipio la sospensione dei lavori in via cautelativa, ancora una volta non c’è nessuno ad ascoltarli. Il comitato a questo punto interviene direttamente.

Da venerdì 12 fino a giovedì 18 un piccolo muro umano ha impedito l’ingresso nei cantieri agli operai. Di fronte alla caparbietà del comitato il Municipio ha finalmente organizzato un assemblea avvenuta giovedi 18 ore 18:00 in Via dei Cerchi tra amministratori e il comitato.

Affollata ed animata la riunione è terminata con esiti significativi:
– La concessione è stata annullata ed i lavori sospesi

– Il comitato ha denunciato l’irregolarita e l’illegalità dei lavori

– Infine NoCemento a Roma Est ha proposto, di fronte allo scempio, la bonifica dell’amianto trovato durante i lavori e il ripianto degli alberi.

Previsto un nuovo incontro tra gli amministratori ed i cittadini del quartiere.

Di fronte a tanta miseria, basterebbe del semplice buonsenso per ristabilire un minimo di decenza civica. Attendendo i risvolti di stasera, dovremmo tutti levarci il cappello e ringraziare tutti i cittadini che, ancora una volta, sono stati amministratori e politici di loro stessi.

Vuoi commentare l'articolo?

Davide Marfisi