In onore di Micol Fontana

Erano le parole del Sindaco di Roma Ignazio Marino in onore del centenario di Micol Fontana, fondatrice dell’omonima fondazione storica. Dopo sei mesi Fondazione e fondatrice sono presenti al MAXXI per celebrare il Concorso Internazionale di Moda Micol Fontana 2013. Martedì 20 maggio c’è stata la conferenza durante cui i lavori dei venti finalisti sono stati giudicati da una Giuria d’eccezione rappresentante cultura e storia, istituzione e società e case di moda: Bulgari per i gioielli, Fendi per le borse, Salvatore Ferragamo per le calzature e Max Mara per l’abbigliamento. Ognuna delle maison ha messo a disposizione uno stage per uno dei venti finalisti, dopo un’accurata selezione delle 440 creazioni provenienti da tutto il mondo.

{ads1}

Quattro ragazzi, quattro vincitori, quattro anime creative: Giulia Santi per la categoria abiti con il suo outfit in tulle reso definito dall’applicazione di fiori su corpetto e gonna, Carla Valentina Petino vince il premio per le borse con il suo bauletto retrò nella forma e contemporaneo nella contrapposizione dei materiali, pvc gommato e ruches. A tema ed eccentriche le calzature proposte da Elisa Huber che s’ispira al “Pretino”, storico modello realizzato dalle Sorelle Fontana per Ava Gardner, e al mondo del cinema per il tacco a forma di bobina. Un collier composto di cristalli e pietre dure invece fa sì che Hermina Elisabetta Bruno si aggiudichi il premio gioiello. Tra gli ospiti dell’evento l’Assessore alle Attività produttive con delega alla moda di Roma Capitale Onorevole Marta Leonori, il Presidente di AltaRoma Silvia Venturini Fendi e il Presidente Fondazione Maxxi Giovanna Melandri i quali hanno assistito alla presentazione e alla sfilata dei progetti finalisti. Un po’ di attesa e alla fine della conferenza arriva anche la centenaria stilista. Chapeau a Micol Fontana. Lei che continua a sostenere la sua Fondazione e i progetti che ne derivano. Lei che insieme alle sorelle Zoe e Giovanna ha contribuito a “fare” la storia della moda e che crede nella creatività dei giovani per il presente e per il futuro. Lei che ha commosso il pubblico con la sua presenza, la sua emozione, il suo sorriso.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Silvia Vetere

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->