Archeobus: dall’aeroporto a Ostia Antica passando per Fiumicino

Eppure, tali siti archeologici decisamente non sono stati, finora, adeguatamente valorizzati, soprattutto a livello turistico. Tuttavia, sembra che, da questo punto di vista, le cose siano pronte a cambiare, grazie a un’interessante quanto doverosa iniziativa del Comune di Fiumicino e del X Municipio. E’ stato, infatti, presentato, nel corso di una conferenza stampa itinerante, il percorso dell’Archeobus: un collegamento ideato dal Comune di Fiumicino, dalla Sovrintendenza ai Beni archeologici di Roma e dal X Municipio per collegare l’Aeroporto Leonardo Da Vinci con i Porti Imperiali di Claudio e Traiano, la Necropoli di Porto a Isola Sacra e gli scavi di Ostia Antica. Un’ottima e funzionale soluzione per consetire ai turisti, e non solo, di scoprire le ricchezze storiche di Fiumicino e Ostia, rilanciando luoghi straordinari ma, troppo spesso, ingiustamente trascurati. La linea entrerà in funzione entro l’estate, e sarà servita da pullman modulari a due piani, con una zona scoperta per godersi la brezza e il bel tempo. In una seconda fase di realizzazione, si sta anche valutando la possibilità di creare ticket omnicomprensivi in modo da estendere il servizio anche ad altre zone del X Municipio, in vista di un collegamento con il trasporto pubblico già presente e di consentire ai turisti e ai cittadini che si muovono dal centro di Roma di raggiungere le aree monumentali del litorale. 

{ads1}

A proposito del progetto, volto ad apportare significativi benefici tanto alla conoscenza che alla tutela dei beni culturali in questione, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha dichiarato: “E’ una grande occasione per lo sviluppo turistico, culturale ed economico che realizzeremo senza utilizzare fondi pubblici. Stiamo sbrigando le procedure di autorizzazione e, trattandosi di un’area che comprende due Comuni, il nulla osta finale spetta alla Provincia di Roma. Subito dopo, faremo un bando di gara e vincerà l’offerta che garantirà la migliore qualità dei servizi e il maggior numero di corse”. Il progetto Archeobus – ha aggiunto il vicepresidente del X Municipio Sandro Lorenzatti – è di vitale importanza per avviare la piena fruibilità dei beni culturali presenti nel nostro territorio che i cittadini e i turisti devono poter raggiungere con facilità. L’adesione e il sostegno del X Municipio di Roma Capitale a questo progetto è dunque totale”. Sono anni che chiediamo che venga realizzato un collegamento tra gli scavi di Ostia Antica e l’aeroporto di Fiumicino – ha commentato Cinzia Morelli, direttore degli scavi di Ostia Antica – I dati ci dicono che, ad Aprile, abbiamo avuto il 10 per cento di ingressi in più rispetto allo scorso anno e ci sta molto a cuore offrire agli utenti un servizio migliore e far conoscere loro il nostro straordinario patrimonio culturale”.

Una postilla pungente è stata aggiunta da Alessandra Colonna, Presidentessa della Leg. Arco Fiumicino: “Non è stato chiarito, da parte dell’Amministrazione, se i bus saranno accessibili ai disabili. I siti sono un tesoro per ogni cittadino, e non c’è cultura se non c’è anche integrazione”. Dal canto nostro, non possiamo che sperare che la lenta e inesorabile burocrazia italiana non tarpi le ali al cambiamento e all’intenzione di rendere accessibile e fruibile un’area traboccante ricchezza storica, culturale ed artistica, miniera d’oro per il turismo e, di conseguenza, potenzialmente in grado di creare lavoro. Tutti in carrozza, dunque: alla scoperta della nostra storia!

Twitter@Chiara_Carna

Vuoi commentare l'articolo?

Chiara Carnà

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->