Velia Lalli al Teatro Testaccio

VELIA LALLI
AI CONFINI DEL BON TON
IL LATO SCORRETTO DELLE BUONE MANIERE

La comica romana che ha fatto scalpore nella trasmissione di Rai Due Aggratis, torna con uno show vietato ai minori in cui parla di sesso, figli, anziani, gay e religione.
Al Teatro Testaccio, 25 e 26 ottobre

«Sono salutista e divoratrice di merendine cancerogene, romantica e munita di preservativi in borsetta, rispettosa e portata per la rissa nel traffico. Tanto simpatica quanto stronza». Velia Lalli non le manda a dire, neppure quando parla di sé. La stand up comedian che con la partecipazione alla trasmissione di Rai Due Aggratis, lo scorso maggio, ha suscitato scalpore per i suoi monologhi politically uncorrect (qui il video), torna alla ribalta con un nuovo show “vietato ai minori di 18 anni”. Al Teatro Testaccio di Roma, venerdì 25 e sabato 26 ottobre (ore 21, ingresso 10 euro), la comica e autrice romana (nonché laureata in ingegneria) presenta Ai confini del bon ton – Il lato scorretto delle buone maniere, spettacolo in cui audaci provocazioni e originali teorie scientifiche condurranno il pubblico attraverso un’ironica riflessione sui comportamenti contemporanei, in bilico tra desiderio di libertà e paura del giudizio. I modelli proposti da famiglia, società e media sono ancora attuali? Quali sono le soglie da non superare per mantenere la propria rispettabilità? Queste le domande cui Velia Lalli offrirà saporite e sarcastiche risposte. A modo suo ovviamente: parlando di sesso, figli, anziani, tv, gay, tradimenti e religione. E strappando un mucchio di risate.

«Anche io, come le dive, ho avuto una storia con un ragazzo molto più giovane di me. Solo che, poi, è venuta la madre a riprenderselo. Quindi, se volete avere una storia con un ragazzo più giovane, prima assicuratevi che sia orfano!»
Velia Lalli

INFO
Teatro Testaccio, Roma
Venerdì 25 e sabato 26 ottobre, ore 21
Ingresso: 10 euro + 2 euro di tessera

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->