Tra i mirtilli e le ortiche: Gianluca Gabriele interpreta Roberto Durkovic

TRA I MIRTILLI E LE ORTICHE
Gianluca Gabriele interpreta Roberto Durkovic
Dal 27 gennaio su ITunes e nei negozi

Dai successi di Castrocaro alla poesia e alla ricerca musicale della canzone d’autore indipendente: Gianluca Gabriele presta la voce e il cuore ad alcuni dei migliori successi di Roberto Dukovic che firma, così, Tra i mirtilli e le ortiche, una raccolta prodotta da Milleventivip e Storie di Note, in uscita a partire dal 27 gennaio nei negozi, su I-Tunes e le altre piattaforme digitali. Dove le ortiche sono la metafora dei sentieri impervi su cui è costretto ad inerpicarsi il talento dei cantautori di oggi; e i mirtilli sono il premio: un’esortazione ai giovani artisti della musica a resistere e a perseverare nei propri sogni. E così la densità e la poesia, ma soprattutto i ritmi balcanici, che sono retaggio della lunga storia artistica di Durkovic con la musica tzigana, si incontrano con la bella voce di Gianluca Gabriele, fra i vincitori di Castrocaro 2012, calabrese di nascita ma toscano di adozione.

Una collaborazione artistica nata dall’incontro fra una bellissima voce in cerca di autore e un autore che voleva provare a cambiare voce. Ne è nato un dialogo serrato in cui Gianluca ha potuto assaporare le suggestioni di una canzone d’autore ricca di poesia e ritmo. E Roberto ha potuto scoprire la magia delle sue stesse canzoni re-interpretate da un interprete giovane e di talento. Il titolo del CD “ Tra i mirtilli e le ortiche” è una metafora del percorso di vita di ognuno di noi, perennemente in equilibrio più o meno stabile tra le insidie delle ortiche e la succosa morbidezza del mirtillo; anche se, in mancanza della prima, non apprezzeremo a sufficienza la seconda. I vari brani del CD sono sprazzi di vita vissuta, brandelli di pensieri raccattati nelle situazioni quotidiane e miscelati con l’estro del poeta, conditi da salsa balcanica.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->