Scarda firma la title song del film Smetto quando voglio

SCARDA firma la title song di
“Smetto Quando Voglio”
il film d’esordio di Sydney Sibilia (Fandango / Ascent film)
dal 28 febbraio in tutti i digital store

VIDEOCLIP: http://www.youtube.com/watch?v=y_zbZYv8rQw 

Nessun disco all’attivo, nessun premio o riconoscimento per SCARDA (all’anagrafe Nico Scardamaglio), ma il talento, anche in Italia, difficilmente rimane nascosto a lungo. Non a caso una leggenda della musica nostrana quale Mogol, ascoltato il brano “Mario il Precario” durante un convegno, si è complimentato pubblicamente col cantautore tirando in ballo un altro colosso: “Mi hai ricordato molto il mio amico, e tuo corregionale: Rino Gaetano”.
In meno di due anni di attività Scarda è diventato un piccolo fenomeno nella sua città di origine (Vibo Valentia), attirando fin dal primo concerto un grandissimo seguito grazie al tam tam sui social network. Nel 2012 una sua demo in streaming su Youtube riceve in poco tempo circa 30mila ascolti.
Conosciuta la sua musica, il regista Sydney Sibilla decide di affidargli la title song del proprio primo film “Smetto quando voglio”, uscito nelle sale cinematografiche il 6 Febbraio per Fandango / Ascent Film e rimasto per oltre 3 settimane nella top 10 del box office italiano. Il brano, oltre ad accompagnare il lungometraggio, è disponibile in tutti i digital store dallo scorso 28 febbraio e sta riscuotendo consensi unanimi di pubblico e critica (di recente è stato inserito nella top 100 di Indie Music Like).
La pellicola racconta la storia di un gruppo di ricercatori squattrinati che, stanchi della propria vita, sintetizzano una nuova droga e finiscono per trasformarsi in una vera e propria banda. Il brano di Scarda (accompagnato da un videoclip, visibile al link: http://www.youtube.com/watch?v=y_zbZYv8rQw ) parla in maniera velata dei nuovi problemi di questi giovani “criminali allo sbaraglio”, soffermandosi soprattutto sul rapporto tra Pietro (protagonista del film, interpretato da Edoardo Leo) e la sua fidanzata (all’oscuro di tutto).
Sibilla paragona i brani di Scarda a veri e propri “ritratti interiori di persone”, racconti di stati d’animo all’interno dei quali la semplice introspezione lascia spazio ad una più profonda analisi “estetica” degli argomenti trattati.

Alcuni brani di Scarda:
Io lo so: http://www.youtube.com/watch?v=OOflxLq6rbE 
Michele è matto: http://www.youtube.com/watch?v=Dwg6d8h37Gc 
Gina: http://www.youtube.com/watch?v=3bt4rU-6RNU 
Sarà bellissimo però: http://www.youtube.com/watch?v=U7ASx7vsW3g 
Mario il precario (live): http://www.youtube.com/watch?v=TFhJFMHifd8 
Il suo bene: http://www.youtube.com/watch?v=68j5kadoWH4 

Social:
Canale Youtube: http://www.youtube.com/user/scardalive 
Facebook Fan Page: https://www.facebook.com/www.scardalive.it?ref=br_rs 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->