Ork il supergruppo tra King Crimson e Porcupine Tree live @Quirinetta

Ork

Dietro ogni band c’è una storia, una geografia, qualcosa di particolare da raccontare e per alcune band le storie e le geografie sono molteplici e, allora, diventa più complicato scegliere da dove cominciare. Questo è il caso degli Ork, perché per parlare di loro si potrebbe partire dall’Australia, o da Londra, o dalla California, o da Bologna. Ma non basterebbe. Si può provare con il loro immaginario, fatto di fumetti dai tratti decisi e illustrazioni di musicisti con fattezze di animali: orche, lupi, orsi. Oppure semplicemente elencare i nomi dei protagonisti, ovvero Lorenzo Esposito Fornasari aka Lef, già con Obake e Berserk! e compositore dell’opera Saga di G.L.Ferretti, Carmelo Pipitone, funambolica chitarra dei Marta Sui Tubi, Colin Edwin, bassista dei Porcupine Tree (sì, quei Porcupine Tree) e Pat Mastelotto, batterista e percussionista dei King Crimson (e sì, quei King Crimson).

O.R.k. band: al Quirinetta con Inflamed Rides

Lef e Pipitone volevano da tempo avviare una collaborazione ed è stata una vera folgorazione quella che nell’estate del 2014 li ha colti: Lef aveva lavorato anche con Mastelotto e Colin Edwin e la band dei loro sogni era quindi già una possibile realtà. Nasce così un flusso creativo che parte da via del Pratello a Bologna e passa per Londra, che rimbalza da una parte all’altra dell’Atlantico e diventa “Inflamed Rides”, l’esordio degli Ork autoprodotto anche grazie a una fortunata campagna su Musicraiser.

Un album che nasce dall’immaginazione e dalla capacità di pensare l’impensabile di artisti di primissimo livello che inventano un modo per trovarsi e fanno quello che più amano: scrivere e arrangiare canzoni. E la parte migliore di tutto questo è che “Inflamed Rides” non è un “one shot” per collezionisti, ma il primo capitolo di una storia ancora tutta da scrivere, anche dal vivo, con concerti che sono previsti per il 2016. Una storia che ha già due illustri e fedelissimi fan: Robert Fripp e Tony Levin.

O.R.k. band: Lef, Pipitone e Mastellotto a febbraio sul palco capitolino

Inflamed Rides” è album che racchiude tutte le influenze di quattro musicisti sopraffini per tecnica ed esperienza, capaci accordo dopo accordo di regalare pezzi multiformi, difficili da incasellare, che esplorano il subconscio attraverso storie oscure e fantastiche.

 

QUANDO

4 Febbraio 2016
22:00
Apertura botteghino: ore 20.00
Ingresso 15€

Vuoi commentare l'articolo?

Viola D'Elia

Nata 27 anni fa, ha vissuto a Roma, Istanbul e in India. Sempre pronta a fare le valigie, sogna di vedere ogni angolo di mondo. Oltre a coltivare ambizioni alla Jules Verne, i suoi interessi includono accumulare libri, la musica e il cinema. E’ capace di commuoversi ogni volta che rivede Hugo Cabret; ama scrivere e fare domande, ma non riceverne. Specialmente di lunedì mattina. Crede fermamente nella filosofia di Big Fish: «Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza».