Maria Laura Ronzoni porta in Germania CALLIOPE

Maria Laura Ronzoni (voce, chitarra, armonica) vola in Germania e porta il suo progetto musicale e discografico CALLIOPE davanti al pubblico tedesco. Il suo soggiorno berlinese inizia il 28 febbraio dal quartiere Kreuzberg con l’esibizione al Where is Jesus Temporary Space (WranglerStr. 57) e prosegue il 2 marzo all’ Intersoup (Schliemannstr. 31). Altri appuntamenti il 4 marzo all’ Untertitel Bar/Restaurant (Kienitzer Str. 22) ed il 6 marzo al Madame Claude (Lübbener Str. 19); a concludere la serata del 7 marzo al Haus Theater di Berlino.

Maria Laura Ronzoni: autrice e cantautrice, già voce in tanti concerti di Kay McCarthy, dagli studi della vocalità classica rinascimentale è approdata ad un originalissimo folk rock acustico in cui poesia e musica si incontrano in un magico duetto. Al suo fianco Andrea Rodo alla chitarra.

Dieci anni di Irlanda (dal 2001), quella dura e pura vissuta in mezzo alla gente e agli artisti, fra pub e mozzichi di sigarette. Tanta letteratura e pagine e pagine di musica per approdare al mondo degli archetipi con questo cd, Calliope, in cui il canto si scioglie e i giochi fra classico e storia personale si compongono in un’armonia dai sapori celtici e molto altro. Per raccontare un’umanità tormentata, moderna e schizofrenica che cerca di guardare oltre, là fra i flutti di un oceano lontano. Un piccolo grande mondo di emozioni, suoni, immagini condivisi attraverso le undici tracce di questo cd

Calliope non è solamente la bella musa ispiratrice di tanta poesia epica e metafisica, e neanche il personaggio “smembrato” che mi è apparso in sogno la notte del 12 Marzo 2003 buttandomi giù dal letto per scrivere convulsamente il testo di una canzone. Calliope si è voluta rivelare vividamente come il “concept “di questo album, se non addirittura come l’essenza di un certo modo di sentire, sperimentare, vivere la musica e quindi la vita stessa. La mia Calliope che scende dall’Olimpo per farsi violentare da sette demoni, costringere la razza umana a perdere memoria e coscienza di sé, a recuperare il silenzio, a cercare sette note mai suonate, ad assistere al parto di una nuova promessa, incarna la voce di un’umanità tormentata, moderna e schizofrenica che, al pari di ogni anima in cammino, attraverso un estenuante gioco di opposti, riflette e risuona la sua intima lacerazione, l’enigma delle molteplici facce e voci che la compongono, solo in ragione di quell’ineffabile visione armonica, straziante anelito all’unità e alla pace. Canto e scrivo per poter condividere tutto questo. Siamo tutti pellegrini in viaggio verso qualcosa. Non conosco la meta ma cammino, inciampo, cado, mi rialzo e riprendo il cammino.”

Tracce di vita…

Maria Laura Ronzoni è cantautrice, compositrice, regista e performer. Risiede in Irlanda dal 2001, dove ha iniziato la carriera come artista di strada.
Nel 2008 con la canzone Per le strade di Dublino vince il premio al “miglior testo” al concorso “Botteghe d’autore” (Salerno).
L’incontro con Andrea Rodo, chitarrista romano da anni affermato sulla scena rock dublinese, avviene nel 2005 a Dublino. Entrambi emigranti, con una grande passione in comune per l’Irlanda delle fiabe celtiche, per la musica rock anni ’70, per le chitarre e per certa musica d’autore, si ritrovano in Italia cinque anni dopo e ritrovano anche quell’intesa musicale che riescono magicamente a trasmettere in questo album minimalmente prodotto e registrato in soli tre giorni (in presa live e senza click), così come durante le loro esibizioni dal vivo.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->