Lezione-concerto per Noesis: dieci anni con Claudio Sottocornola

Il ‘filosofo del pop’ festeggia il decennale del suo progetto divulgativo sul territorio con il secondo appuntamento speciale: martedì 29 aprile a Bergamo per Noesis insieme agli studenti
Lezioni-concerto: dieci anni con Claudio Sottocornola

Noesis
Libera associazione per la diffusione
e lo studio delle discipline filosofiche
presenta:

…quando la filosofia incontra la canzone pop, rock e d’autore…
Lezione-concerto di Claudio Sottocornola

Martedì 29 aprile 2014
Ore 20.00
Auditorium della Provincia
Via Alberico da Rosciate 21/a
Bergamo

ingresso libero

“Dieci anni di lezioni-concerto sul territorio sono un traguardo importante per chi, come me, ha provato a trasferire la canzone pop, rock e d’autore dall’ambito del puro intrattenimento e consumo a quello della formazione, della riflessione critica, della ricerca, in un panorama ormai dominato da talent-show e mercato”. Claudio Sottocornola, il noto docente e performer bergamasco, sta celebrando dieci anni di lezioni-concerto sul territorio: dopo l’evento di Zanica del 12 aprile, Sottocornola sarà a Bergamo martedì 29 aprile, nel quadro del prestigioso ciclo di incontri promossi da Noesis.

Che cos’è una lezione-concerto? Quali sono i motivi di dieci anni di curiosità e successo per il professore? E’ proprio grazie a tale progetto, sviluppato con determinazione, passione e competenze trasversali, che la stampa ha battezzato Sottocornola “il filosofo del pop”, evidentemente coniugando la divulgazione “popular” cara all’autore con la sua provenienza “accademica”. Sottocornola – ordinario di Filosofia e Storia al Liceo scientifico “L. Mascheroni” e di Storia della canzone e dello spettacolo alla Terza Università di Bergamo – utilizza il fenomeno popular come chiave di lettura della contemporaneità: la canzone leggera, il cinema, l’arte contemporanea, la pubblicità, sono gli oggetti dell’analisi condotta dal docente-interprete, che alla lezione affianca la performance, il concerto, in una stimolante riflessione ermeneutica.

Parallelamente alla sua attività – eclettica e spesso sorprendente – di saggista e poeta, Sottocornola ha voluto cimentarsi con il canto, interpretando così molti dei grandi classici della nostra canzone. La musica leggera è diventata dunque uno degli ambiti privilegiati di studio e comunicazione per il filosofo: cantare gli evergreen di Dalla e la Pavone, Mina e la Nannini, Tenco e Vecchioni è il veicolo per divulgare alcuni eventi cruciali della nostra storia, rispetto ai quali Sottocornola individua collegamenti interessanti con il costume, le abitudini quotidiane, il pensiero politico e teoretico. Egli si è rivelato dunque un filosofo-interprete capace di utilizzare musica, poesia, immagine per dire la propria visione del mondo, dell’attuale crisi di civiltà, dei possibili sbocchi per il futuro.

L’appuntamento di martedì 29 aprile, presso l’Auditorium della Provincia di Bergamo, nell’autorevole cartellone degli incontri di Filosofia organizzati da Noesis, vedrà anche la partecipazione degli studenti del Liceo Mascheroni, che leggeranno alcune poesie tratte dai libri Giovinezza addio e Nugae, nugellae, lampi di Sottocornola.

Claudio Sottocornola: www.claudiosottocornola-claude.com 

Bergamo – Noesis www.noesis-bg.it 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->