Le Mura Music Bar – Programmazione settimanale dal 3 al 9 febbraio

LE MURA MUSIC BAR
GLI EVENTI DELLA SETTIMANA
3 febbraio – 9 febbraio

Lunedi 3 Febbraio
Ore 22.30 – Ingresso 3eu
THE GEORGE FREVIS BAND in Concerto

THE GEORGE FREVIS BAND
The George Frevis Band è il progetto alt-rock di un formidabile quanto immaginario frontman: Mr. George Frevis, of course. La band di George Frevis suona più o meno dal 2009. Ha cambiato 2 chitarristi e 132 corde di chitarra. Tra il 2010 e il 2013 ha proposto il suo repertorio di pezzi alt-rock/lo-fi in giro per la Campania, ha partecipato al Pummarock Festival 2013 e ha vinto il contest organizzato dal Blubemolle di Sarno. La band di George Frevis, nella primavera del 2013, ha dato alla luce un mini EP di 3 brani che parla di meteoropatia, pippe mentali, culto del denaro, fugacità del successo. Ha pensato bene di chiamarlo Beltempo. La band di George Frevis non è Fulvio, non è Alessandro, non è Guido, non è Andrea. La band di George Frevis crede e aspetta. Aspetta l’arrivo del suo leader, il formidabile genio George Frevis Jr… Dovrà pur venire ad un loro concerto!

Martedi 4 Febbraio
Ore 22.30 – Ingresso 4eu
FRANCO FERGUSON INVASION presenta
MATT RENZI TRIO in Concerto

MATT RENZI
Musicista di calibro internazionale (Tenor Sax / Clarino) ed insegnante in prestigiose realtà (e.g., università, scuole, festivals).Laureato alla “Berklee College of Music”, con un Master in composizione classica alla “San Francisco State University”. Matt Renzi ha avuto insegnanti del calibro di John Handy, Joe Henderson ed il vocalista sud-indiano R.A. Ramamani.Matt può essere ascoltato su molteplici registrazioni, come il premiatissimo “Lines and Ballads”, od il suo lavoro più recente, intitolato “Lunch Special”, recensito e consigliato dalle più autorevoli riviste internazionali. Ad oggi è in stampa il suo ultimo lavoro, “Happy Hour”, quarto di una serie che lo vede impegnato con il suo Matt Renzi Trio di New York.Come ospite, Matt ha suonato e registrato con Marc Johnson, Michael Formenek, Eddie Marshall, Herbie Lewis, Ben Monder, Eberhard Weber, Bobo Stenson ed il Quintetto d’Archi Berliner Philharmoniker.

Mercoledi 5 Febbraio
Dalle ore 19:30 – Ingresso Gratuito
PRE(MURA) – Happyritivo
Il premuroso e gustoso aperitivo delle Mura Music Bar
Buffet, djset e cocktail!

Giovedi 6 Febbraio
Ore 22.30 – ingresso 5eu
FRANCESCO FORNI presenta
I’M SLAVE #1
OLD FASHION MORPHINE
Special Guest ILARIA GRAZIANO

Venerdi 7 Febbraio
Ore 22.30 – Ingresso 4eu
ANONIMA ARMONISTI in concerto

ANONIMA ARMONISTI
L’Anonima Armonisti nasce nel 2003 su progetto di Dodo e Michele Versino, appassionati di musica corale e a cappella. Dodo, pianista doppiatore si muove nel cerchio delle amicizie dirette e derivate e chiama a sé Simone Moraldi, cantante e chitarrista dalla tradizione country; Jacopo Romei, ingegnere informatico appassionato di canto soul; Gabriele D’Angelo, cantante professionista che predilige le sonorità r’n’b; Sergio Lo Gatto, artista poliedrico amante del folk e Matan Rochlitz, chitarrista e cantante anglo-italiano. Quest’ultimo parte per far fortuna all’estero e il testimone passa al cantante Fernando Tofani, che con Dodo condivide la passione del canto a cappella. L’ultimo prezioso acquisto dell’Anonima è uno straordinario manager, Susan El Sawi, una donna in carriera con ambizioni di comando, che, dall’aprile del 2007, guida il gruppo nella buona e nella cattiva sorte.
L’Anonima Armonisti si esibisce in locali come Big Mama, The Place, Blue Note (Milano) Geronimo’s, Fonclea e Locanda Blues e partecipa ad eventi come la 62sima Mostra del Cinema di Venezia, Fiesta! (Ippodromo di Capannelle, ospiti di Latte e i suoi Derivati), September Concert alla Galleria Alberto Sordi.
Proprio in quest’ultimo evento si crea l’occasione per un fortunato incontro, che mette in comunicazione l’Anonima e Maurizio Costanzo, che li invita prima a Stella, in onda sul canale 109 di Sky e poi al Maurizio Costanzo Show, su Canale 5 e infine a inaugurare, insieme ad altri artisti, il cartellone del nuovo Teatro Morgana (già Brancaccino) di Roma.
Il primo album dell’Anonima Armonisti viene pubblicato nel dicembre 2009, periodo in cui entra nel gruppo Alien Dee, beatbox di fama internazionale, conosciuto come l’inventore e l’innovatore di alcune tecniche ritmiche e di modulazione vocale.
Occasionalmente l’Anonima Armonisti viene avvistata, in veste di cantanti di strada, dalle parti di Campo de’ Fiori.

Sabato 8 Febbraio
Ore 22.30 – Ingresso gratuito
SABATISSIMO presenta
TWIGGY – IL 60′S PARTY DI ROMA
Disc Jockey: Luzy L & Corry X

Groovy Soul•Boogaloo•Beat Italiano•Girl Groups•Shake•60s Diamonds

Twiggy 60s Party nasce ufficialmente nel Gennaio 2004 (ma è costretta a mentire a facebook per poter essere accettata) da una riuscitissssima festa insieme ai celeberrimi Cosmonauti al Metaverso di Testaccio. Da allora è un punto di riferimento per chi, residente o in vacanza nella capitale, voglia scatenarsi con sonorità Sixties tutte da ballare ed assistere a concerti di un certo livello con bande italiane ma anche straniere. Collabora ormai da molti anni con le Fantastiche Hormonettes, le Ye Ye Girls from Rome à Go Go! e ne ospita le periodiche scorrerie danzanti sul palco che tanto entusiasmo generano tra il pubblico.

Domenica 9 Febbraio
Ore 22.30 – Ingresso 3eu
LIBERA VELO in concerto

LIBERA VELO
Libera Velo esordisce nel 2007 con il suo primo album “Riffa” (Octopus Records / Self). Tra le dodici tracce di “Riffa”, è presente anche “Mamma Felicia”, canzone dedicata alla madre di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978, che viene anche inclusa in una compilation uscita nel 2008 e distribuita da “Il manifesto”. Nel giugno 2009 un suo inedito fa parte della colonna sonora dello spettacolo di danza “Made in Naples” presentato in anteprima mondiale all’interno della rassegna “Napoli Teatro Festival”. Durante il tour del 2009, partecipa a due importanti compilation: “This is Naples vol.1”, col brano “Mi piace il suo vestito”, e “Clowns and Jugglers – A tribute to Syd Barrett” in cui prende parte con “Mad Hatters project”.
Collaborazioni eccellenti e contaminazioni tra folk, blues, psichedelia e teatralità: dopo una pausa di tre anni, la splendida voce di Libera Velo torna con il suo secondo album, in uscita il 31 gennaio 2013 per l’etichetta Octopus Records. Su Youtube sei estratti di anticipazione.
“Un rizoma anche in condizioni sfavorevoli rigenera nuove piante. Ogni rizoma ha la sua riserva che dà forza e longevità”. Si presenta così “Rizoma contro Albero”, il secondo album che segna il ritorno sulla scena musicale di Libera Velo, in uscita il 31 gennaio 2013 dopo una pausa “biologica” – nel 2010 la cantante ha avuto una splendida bambina – durata tre anni.
Prodotto dall’etichetta Octopus Records, “Rizoma contro Albero” è anticipato da un promo su Youtube, con sei estratti dalle dieci canzoni presenti nell’album (“Puca”, “Memo Bizzarra”, “Questo mio essere brillante e di fiducia piena”, “Il Punctum”, “The wise child”, “Zenzero 6”).
Brani dal suono misto e ibrido, tra storie di amore e pazzia, sesso rizomatico e laicismo concreto, fotografia e memoria storica. Il tutto miscelato nell’autoironia creativa tipicamente meridionale.
A dettare la linea, una forte componente di contaminazione: un radicamento nel blues dal basso, con sprazzi improvvisi di folk-psichedelico e teatralità da musical, logoranti parole in calde sonorizzazioni, a cui fa capo un modo naturale e antivirtuoso di concepire strumenti, voci e rumori.
Registrato e mixato al Key-lab di Giugliano (NA), il disco si avvale delle collaborazioni eccellenti che racchiudono il meglio della scena musicale indipendente campana: Antonio Alfano, Dario Sansone dei Foja, Pietro de Cristoforo e Fulvio Di Nocera dei Songs for Ulan, Marta Riccardi, Renato Minale e Giuseppe Fontanella dei 24 Grana, Sasha Ricci dei 99 Posse, Alessandro Innaro, Claudio Domestico degli Gnut, Ciro Riccardi degli Slivovitz.
L’artwork del disco è stato curato da Roberta Della Volpe. La copertina è di Dario Sansone

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->