La storia di mezzo al Teatro San Luigi Guanella

Dopo aver appreso del suo licenziamento, un uomo tenta il suicidio senza riuscirvi, dando il via a una serie di situazioni comiche e surreali, che si riveleranno poi, il corpo di un’unica esperienza spirituale. Spettacolo comico, dal grande ritmo narrativo, dalla facile fruibilità, eppur con un impianto originale, ambizioso e profondo. La Storia di mezzo è una favola per adulti, che racconta la storia di un ragazzo qualunque, in un’epoca, la nostra, che ha una serie incredibile di nevrosi sulle quali poter ridere. Vale la pena rinunciare a tutti i nostri sogni? Si devono per forza accontentare i desideri di una società che ci vuole tutti perfettamente insoddisfatti e omologati? Uno spettacolo che dopo un’ora e trenta minuti di vivace intrattenimento, rimane profondamente impresso nello spettatore.

Situazioni comiche a ripetizione, le tematiche mai ordinarie, un ritmo veloce ed un soffio di follia surreale, sono le prerogative che contraddistinguono i testi di Gabriele Mazzucco, autore e regista anche degli spettacoli Il fantasma della Garbatella e M’iscrivo ai terroristi, fin qui seguiti sempre con grande affetto dal pubblico e dalla critica.

Già in scena presso il Teatro Ambra alla Garbatella, dove fu record di presenze ed incassi nella stagione teatrale 2014 – 2015, la Storia di mezzo torna in una nuova veste, con un cast in parte rinnovato e con la partecipazione straordinaria, tra gli altri, di Gigi Palla.

 Vincitore del Premio Thealtro 2012 Teatro Araldo di Torino, come miglior testo originale e miglior spettacolo.

 Il cast è composto da: Luca Restagno, Andrea Alesio, Chiara Fiorelli, Federica Orru’, Gigi Palla, Luigi Pennino, Paola Raciti, Armando Sanna.      

Vuoi commentare l'articolo?

Arianna Arete Martorelli

Nasce a Roma lo stesso giorno di Francesco Facchinetti, che coincide casualmente con la data di morte di Leonardo da Vinci. Dopo il primo vero colloquio della sua vita, nell’ottobre 2013 diventa redattrice della sezione cultura e spettacolo per Lineadiretta24.it tra un articolo e un altro, nel tempo libero, si interessa di molte cose: cinema, teatro, fotografia, musica… concretamente gira, vede gente, si muove, conosce, fa cose. Dopo la laurea vorrebbe partire alla volta di New York per intervistare David Letterman. Spera di non dover mai scendere a compromessi meschini, odia bere l’acqua dalle tazze e i “no” a prescindere, crede fermamente che comunque, in fin dei conti, il destino ha sempre più fantasia di noi.