Elena Bonelli al Festival della Canzone Romana

BodyPart2

                  ELENA BONELLI AL FESTIVAL DELLA CANZONE ROMANA INSIEME AI FINALISTI DEL SUO CONCORSO DALLO STORNELLO AL RAP

 

Lunedi 30 novembre 2015 ore 21.00

 

TEATRO OLIMPICO – ROMA

 

 

Paladina della romanità, Elena Bonelli continua a difendere e diffondere le note di Roma in tutto il mondo. Attrice e cantante uscita dalla scuola di Gigi Proietti, la Bonelli ha reinterpretato la canzone romana in una nuova veste sinfonica e l’ha fatta entrare per la prima volta nei maggiori teatri internazionali di musica colta. Con grande successo ha calcato palcoscenici storici quali l’Opera di Roma e l’Auditorium della Musica, la Carnegie Hall di New York e gli Champs Elysée di Parigi.

 

L’artista sarà presente con i finalisti della prima edizione del suo concorso Dallo stornello al rap, il talent che parla di Roma. Elena Bonelli, infatti, non si è limitata soltanto a farli salire sul palco della Sala Sinopoli dell’Auditorium, ma li porterà con se nelle sue prossime tappe, dando loro la grande possibilità di esibirsi in teatri gremiti di pubblico. Con Giuliano Crupi renderà omaggio ad Anna Magnani interpretando “Regina di Roma” e inoltre si esibirà il duo Gabriele Colicchio e Cristian Grignani con “Dove regnano i ricordi”,  molto apprezzati dal pubblico nella serata del 20 novembre scorso all’Auditorium.

 

Durante la manifestazione che si terrà al Teatro Olimpico lunedi 30 novembre alle ore 21, Elena Bonelli reciterà e canterà alcuni brani di successo della letteratura e della musica romana.

 

Per informazioni: www.elenabonelli.com

 

Vuoi commentare l'articolo?

Arianna Arete Martorelli

Nasce a Roma lo stesso giorno di Francesco Facchinetti, che coincide casualmente con la data di morte di Leonardo da Vinci. Dopo il primo vero colloquio della sua vita, nell’ottobre 2013 diventa redattrice della sezione cultura e spettacolo per Lineadiretta24.it tra un articolo e un altro, nel tempo libero, si interessa di molte cose: cinema, teatro, fotografia, musica… concretamente gira, vede gente, si muove, conosce, fa cose. Dopo la laurea vorrebbe partire alla volta di New York per intervistare David Letterman. Spera di non dover mai scendere a compromessi meschini, odia bere l’acqua dalle tazze e i “no” a prescindere, crede fermamente che comunque, in fin dei conti, il destino ha sempre più fantasia di noi.