“Come…”, il nuovo disco di Federico Palladini

flyer federico palladini come 10 giugno 2016

Federico Palladini

“Come…”

 

Venerdì 10 giugno a Frosinone, presso La Saletta centro delle Arti (viale Giacomo Matteotti n. 2, ore 21.30, ingresso libero), il cantautore Federico Palladini presenterà live il suo nuovo album: Come… Un disco «rimasto un po’ di tempo in attesa – spiega lo stesso autore – e che poi, raccolte le sue forze, è sbocciato come un bucaneve ai margini del bosco». Ad aprire l’album (prodotto da Betaproduzioni) è proprio il brano che dà il titolo al cd. «Era un embrione di ninna nanna, col tempo divenuto, in modo spontaneo, una celebrazione della bellezza», sottolinea Palladini, che aggiunge: «Il disco è dedicato a mio figlio. “Come…” in inglese significa “Vieni…”, e il titolo è venuto quando lui era ancora nella pancia di sua madre». Oltre ad alcuni passaggi del coro di La nave fantasma (liberamente tratta da L’Olandese volante di Richard Wagner), c’è anche, per la prima volta, un’intera canzone in inglese: Demetra’s grace.

E ancora, la natura – un elemento che contraddistingue tutti gli album precedenti del cantautore, Di notte… (2004), Punti di fuga (2010) e Attorno al fuoco (2012) – emerge, prorompente, nei brani Nel bosco e Varanasi, mentre ne Il rantolo della gelosia assume le forme degli animali più fieri ed inquietanti. Si prosegue con I pesci nelle pozze, «quelli che i sognatori come Syd Barrett cercano sulle strade dopo la pioggia», descrive ancora Palladini, precisando che «anche la bufera di neve di Stanza d’inverno e il mare verde e tropicale di I tuoi occhi rappresentano, alla fine, un personale e sentito omaggio alla natura». Infine i ringraziamenti del cantautore, doverosi, agli amici musicisti «Giovanni Mancini, Massimo Campasso e Moreno Raponi, che mi hanno accompagnato in questa nuova avventura, e gli altri che hanno suonato qua e là (Matteo Panetta, Flavio Perrella, Ivan Liuzzo Davide Petrillo e il Coro degli Spettri in La nave fantasma)». Come… il nuovo viaggio è iniziato.

Info: www.federicopalladini.it
www.facebook.com/federicopalladini

Vuoi commentare l'articolo?

Viola D'Elia

Nata 27 anni fa, ha vissuto a Roma, Istanbul e in India. Sempre pronta a fare le valigie, sogna di vedere ogni angolo di mondo. Oltre a coltivare ambizioni alla Jules Verne, i suoi interessi includono accumulare libri, la musica e il cinema. E’ capace di commuoversi ogni volta che rivede Hugo Cabret; ama scrivere e fare domande, ma non riceverne. Specialmente di lunedì mattina. Crede fermamente nella filosofia di Big Fish: «Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza».