Quali sono le più importanti certificazioni d’inglese?

Quali sono le più importanti certificazioni d’inglese?

 

Giunti al terzo decennio del nuovo millennio, comprendere e conoscere la lingua inglese è diventato, ormai, di vitale importanza per ciascuno di noi. La familiarità con la lingua di “Sua Maestà” è diventata imprescindibile in ambito professionale e lavorativo: in un mondo sempre più globalizzato ed interconnesso, l’inglese ha assunto un ruolo prioritario nella maggior parte degli ambiti industriali.

 

A maggior ragione in un paese come il nostro, da sempre votato all’export e che accoglie milioni di turisti ogni anno. Al giorno d’oggi, parlare inglese non è un semplice vezzo o un hobby, ma una stringente ed urgente necessità per poter ampliare le proprie opportunità professionali e non restare fuori dal mercato del lavoro.

 

TOEFL, un lasciapassare verso il mondo anglosassone

 

Non c’è da stupirsi, di conseguenza, se un vasto numero di colloqui di lavoro vengono svolti anche in lingua inglese, al fine di potersi accertare che il candidato disponga delle dovute conoscenze e sia in grado, sin da subito, di poter operare nel ruolo richiesto. Molte aziende, oltretutto, chiedono che la conoscenza della lingua d’oltremanica sia adeguatamente certificata, che si può ottenere partecipando a corsi d’inglese seri e qualificati.

 

Partiamo dalla certificazione TOEFL, acronimo di Test of English as a foreign Language, uno degli esami standardizzati più utilizzati per la certificazione della lingua inglese, con lo scopo di valutare le competenze scritte ed orali degli studenti di madrelingua non inglese. Questo esame viene sostenuto, principalmente, dagli stranieri non di madrelingua inglese che vogliono accedere alle facoltà site in Nord America, Canada, Australia e Nuova Zelanda, oltre ad essere imprescindibile per quei soggetti che desiderano ottenere uno sbocco professionale in agenzie governative e organismi internazionali.

 

Andiamo a guardare ora, invece, quali sono le certificazioni che impattano direttamente sul mondo del lavoro, quelle che richiedono, non di rado, i datori di lavoro prima di assumere una figura da inserire nel proprio organico. Se è richiesta un contatto diretto con paesi di madrelingua inglese, una certificazione che viene soventemente richiesta è la IELTS, acronimo di International English Language Testing System

 

Attualmente, esistono tre certificazioni di questa tipologia: IELTS General Training; IELTS Life Skills; IELTS Academic. Quest’ultimo è, senza alcun dubbio, il più diffuso: l’80% dei test IELTS sono attinenti a quest’ambito. La certificazione IELTS ha una durata temporale limitata: è necessario procedere ad una nuova certificazione con cadenza biennale.

 

 Test Cambridge: i più probanti

 

Parliamo ora, invece, di una certificazione che, a differenza dello IELTS, non ha alcun limite a livello temporale: la Cambridge. Gli esami per ottenere questa certificazione, data la durata illimitata, sono particolarmente ostici e selettivi: per ogni esame sostenuto, viene rilasciata una certificazione apposita, dalla durata, per l’appunto, illimitata.

 

I test Cambridge, oltretutto, valutano le competenze per determinati livelli specifici: elementare (KET); intermedio (PET); intermedio avanzato (First Certificate); avanzato (CAE); padronanza (CPE); linguaskill (universale): è indispensabile, quindi, scegliere il test maggiormente attinente al livello di padronanza della lingua di cui si dispone e possa risultare più congeniale alla finalità per la quale si intraprende il corso.

 

Agli antipodi della certificazione Cambridge, invece, si pone l’EF SET, acronimo di “EF Standard Language Test”. Esso è liberamente accessibile ed è utilizzato dagli adulti per la certificazione delle competenze dell’inglese in ambito professionale. L’EF SET è spesso utilizzato da scuole ed aziende per valutare le competenze di studenti o lavoratori, senza dover sopportare ingenti spese economiche.

 

Chiudiamo, infine, con la certificazione TOEIC (Test of English for International Communication), il più comune di test d’inglese utilizzato da aziende e professionisti. Per ottenere questa certificazione, bisogna superare due test distinti: comprensione orale e letteratura, che ha lo scopo di verificare le capacità recettive dell’inglese; espressione orale e scritta, che si pone l’obiettivo di verificare le capacità produttive dell’inglese

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione