C’è un morto giù in cantina al Teatro Petrolini

TEATRO PETROLINI Sala Petrolini
Via Rubattino 5 Roma (Testaccio) – tel. 06.5757488
Dal 9 al 21 aprile 2013
tutte le sere alle ore 21 – domenica ore 18 – lunedi riposo

C’E UN MORTO GIU’ IN CANTINA
commedia brillante scritta e diretta da Salvatore Scirè

Si tratta di una commedia nuova di zecca, ambientata in una cittadina del sud, e che viene rappresentata per la prima volta.
La pièce ci narra la curiosa storia di cui sono protagonisti Sasà e Sofia, due coniugi che notano il ripetersi di strani fenomeni in casa. Lei, in realtà, è piuttosto scettica, ma il marito, da buon meridionale, intuisce immediatamente la presenza di entità diverse e organizza, pertanto, una seduta spiritica, per tentare di risolvere il problema.
Effettivamente l’entità si manifesta nel corso della riunione esoterica, rivelando di essere il nonno di Annalisa, la ragazza che dà una mano nelle faccende domestiche, purtroppo rimasta orfana di entrambi i genitori. L’entità, poi, svela molte altre cose, che ovviamente non vi possiamo anticipare!
Attorno ai personaggi suddetti, ruotano altre figure importanti e pittoresche, come la famosa medium donna Carmela Parascandolo – chiamata per l’occorrenza – la marchesa Viendalmonte di Rosmarino, vicina di casa, il sindaco Maione, il maresciallo Timoteo Privitera dell’Arma dei CC, il parroco don Policarpo, il postino e l’elettrauto. E poi c’è… anche un ingombrante… personaggio misterioso!
Ovviamente, alla fine della commedia molti dubbi si chiariranno e tutte le caselle andranno magicamente al loro posto. Tutte meno una, purtroppo!…. Ma questo non si può proprio dire!
La particolarità del testo è costituita dal fatto che l’Autore tratta con leggerezza e quasi con gioia un tema delicato ed importante: l’aldilà, infatti, viene rappresentato in modo naturale e spontaneo, quasi umanizzato, divertendo lo spettatore ma dandogli, allo stesso tempo, vivaci spunti di riflessione.

Il cast è di ottimo livello: Raffaele De Bartolomeis dà vita a un colorito e brillante Sasà, mentre Gabriella Di Luzio è l’effervescente e magnifica donna Carmela Parascandolo. Debora Zingarello conferma la sua duttilità nei panni di Sofia mentre Matteo Lombardi veste con bonaria ironia la… “tonaca” dell’Arciprete don Policarpo Bellassai. Paola Pieravanti invece assume il titolo altisonante di marchesa Viendalmonte di Rosmarino, mentre E.P. Moretti interpreta un sicilianissimo Maresciallo Privitera. Emily Giardini sarà la dolce Annalisa, mentre Luca Di Cecilia vestirà i panni di due personaggi, il sindaco Maione e il postino. Fernando Gatta si rivelerà uno spettacolare “uomo del mistero”, mentre Adolfo Bianchi Whites indosserà con sobria eleganza… la “tuta” dell’elettrauto.
Tutti insieme daranno vita a una commedia frizzante e assai scorrevole, dai ritmi serrati e con caratterizzazioni ben amalgamate fra loro.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->