Álvaro Siza al MAXXI

MAXXI e MN METROPOLITANA DI NAPOLI Spa
presentano
INCONTRI INTERNAZIONALI DI ARCHITETTURA
LA METROPOLITANA DI NAPOLI | LECTURE 1
ÁLVARO SIZA
introducono
Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura
Giannegidio Silva Presidente Metropolitana di Napoli
presenta
Achille Bonito Oliva
Venerdì 14 marzo 2014, ore 17.00
Auditorium del MAXXI | ingresso con il biglietto del museo

 

PROSSIMO APPUNTAMENTO | mercoledì 2 aprile con Dominique Perrault

Sarà il grande architetto portoghese Álvaro Siza a inaugurare al MAXXI il primo di una serie di incontri con grandi architetti realizzati in collaborazione con MN Metropolitana di Napoli Spa, venerdì 14 marzo alle ore 17.00 (Auditorium del MAXXI – ingresso con il biglietto del museo).

Introdotta da Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura e Giannegidio Silva Presidente MN Metropolitana di Napoli Spa la conferenza presentata da Achille Bonito Oliva sarà il primo incontro pubblico sui progetti delle stazioni che stanno cambiando la fisionomia e la mobilità di Napoli, una città da sempre caratterizzata dal confronto tra tradizione e innovazione, tra architettura e arte.
Personalità di rilievo internazionale, vincitore del Pritzker Prize per l’architettura, Álvaro Siza ha realizzato opere significative nel panorama dell’architettura contemporanea: a Napoli insieme a Eduardo Souto de Moura anche lui vincitore del Pritzker, ha progettato e sta realizzando la Stazione Municipio della linea 1 della metropolitana, collocata accanto al Castel Nuovo, tra la torre San Giorgio e la torre Beverello davanti allo storico Teatro Mercadante.

La Stazione Municipio affronta il difficile e affascinante tema del recupero della storia cittadina, delle preesistenze architettoniche e dei ritrovamenti archeologici, riuscendo a risolvere nello stesso tempo la necessità della creazione di nodi di interscambio tra linee metropolitane, linee marittime e d’ingresso alla città. Nel progetto Alvaro Siza recupera le rovine della fortificazione aragonese, inserendole nel contesto degli spazi della stazione, creando un punto di scambio con un’altra linea metropolitana accanto al quale un ampio corridoio diventerà spazio museale, per i numerosi reperti recuperati nel corso degli scavi archeologici effettuati nell’area stessa.
La presenza di queste rovine e il costante dialogo tra l’antico e il contemporaneo, sono gli elementi conduttori del progetto: le mura aragonesi infatti, restaurate e consolidate, saranno elemento portante, parte integrante e strutturale, della nuova copertura della stazione.
La progettazione e realizzazione della Stazione Municipio, segna per Siza un importante momento di studio dei sistemi infrastrutturali di trasporto su ferro, completando l’esperienza già avviata con Souto de Moura per i progetti delle stazioni nella zona del “Chiado” a Lisbona, in Portogallo.

L’iniziativa è stata realizzata con la collaborazione dell’Associazione Incontri Internazionali d’Arte.
Álvaro Siza è nato a Matosinhos in Portogallo il 25 giugno del 1933. Personalità di grande profilo culturale, riconosciuto come maestro nell’attuale scenario dell’architettura è vincitore di numerosi concorsi e premi, dai giovanili progetti per Matosinhos fino alle più recenti opere progettate e realizzate in vari luoghi (da Berlino a Lisbona, dall’Aia a Barcellona, da Santiago de Campostela a Napoli), Siza ha realizzato diverse tra le opere più significative nel panorama dell’architettura contemporanea. Incarna la poetica del movimento moderno alimentandola con una sua particolare cifra stilistica.
In sinergia con le teorie dell’architetto finlandese Alvar Aalto e con la significativa influenza di Fernando Távora, che definisce Siza un “maestro d’opera grave, ovvero un grande costruttore di spazi e di immagini magnifiche, con una architettura complessa perché sempre uguale a sé stessa e sempre differente, ma di una semplicità profonda e di creativo vigore” nei suoi lavori amplifica la delimitazione dei segni, dei tagli, delle linee in una visione dello spazio architettonico unica e sempre imprevedibile.

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo
www.fondazionemaxxi.it  – info: 06.320.19.54; info@fondazionemaxxi.it
orario di apertura: 11.00-19.00 (martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica) 11.00-22.00 (sabato)
giorni di chiusura: chiuso il lunedì, il 1° maggio e il 25 dicembre

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->