Al Teatro Studio Uno Fare mi FaVolare

Teatro dei Dis-occupati
presenta
FARE MI FAVOLARE
di e con Monica Crotti e Massimo Cusato
musiche dal vivo di Daniele Pittacci
in scena sabato 1 febbraio 2014
Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6

Torna a grande richiesta al Teatro Studio Uno la Compagnia Teatro dei Dis-occupati, in scena sabato 1 febbraio con “Fare Mi FaVolare”, spettacolo che ha conquistato grandi e piccini con il racconto di fiabe popolari provenienti da varie parti del mondo, di e con Monica Crotti e Massimo Cusato con le musiche dal vivo di Daniele Pittacci.
Dopo il grande successo delle scorse settimane si riparte per un viaggio unico alla scoperta di antiche leggende, racconti, musiche, suoni ed immagini di paesi lontani. Parole in cammino che volano da un paese all’altro per riscoprire grazie alle maschere e agli oggetti di altre terre, sguardi e colori di civiltà incantevoli.

Attraverso il racconto, “Fare mi FaVolare” avvicina grandi e piccini alla scoperta di culture differenti, come quella Brasiliana, Africana ed Indonesiana, evocando atmosfere affascinanti e ambientazioni fantastiche. Un racconto intenso che ha alla base l’esperienza diretta dei viaggi fatti dalla Compagnia in Mato Grosso del Sud, Brasile (2002), Amazzonia, Brasile (2003), Malawi, Africa (2005), Bali, Indonesia (2007).
La Compagnia Teatro dei Dis-occupati, fondata nel 2009 da Monica Crotti e Massimo Cusato, si occupa di pedagogia teatrale, organizza workshop, stages, laboratori teatrali e realizza/produce i propri spettacoli.
Vincitori con lo spettacolo “Sotto Chiave” del Premio Arte Laguna (2009) e del Premio Cantieri Opera Prima (2010).

“Fare mi FaVolare”, sabato 1 febbraio 2014 al Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).
Ore 17.00 Ingr. 5 euro.

info e prenotazioni:
3494356219- 3298027943 – 3283546847
lacattivastrada@gmail.com – info.teatrostudiouno@gmail.com
www.lacattivastrada.com

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->