Azione Cattolica Diocesana

Azione Cattolica Diocesana

Di cosa vi occupate?

L’Azione Cattolica è un’associazione di laici che vivono come vocazione il rapporto tra fede e vita nella propria laicità di uomini e donne nell’ordinarietà del quotidiano, in stretta collaborazione con i Pastori perché il proprio fine è lo stesso fine della Chiesa: essere missionari e testimoni dell’amore di Dio Padre verso l’umanità.

Con quale spirito vi approcciate a questo evento? Quale sarà il vostro ruolo al suo interno?

Lo Spirito proprio dell’identità di un laico di Azione Cattolica che sa costruire relazioni e va incontro all’altro, chiunque sia l’altro, perché sa riconoscerci un fratello. Durante la festa, l’Azione Cattolica sarà impegnata in Basilica nei momenti della riflessione e della preghiera, e in particolare il 26 giugno con una serata dedicata ai “giovani” a partire dall’esortazione evangelica “Beati voi”, una riflessione sulla Speranza. In piazza saremo presenti con uno stand dove verranno proposti i nostri percorsi formativi (ragazzi, giovani, adulti, MSAC e MLAC) stampe, gadgets e poi saremo presenti con i volontari.

Su cosa lavorerete in futuro?

In futuro, come da circa 150 anni, l’Azione Cattolica continuerà, a partire dalla parrocchia, a fare formazione e missione. Formazione che è quel modo di far crescere le persone, di educarle a valutare la vita, negli ambienti e nei tempi in cui si vive, attraverso dei riferimenti e dare la forma di Cristo alla quotidianità e far riconoscere un Dio Padre presente che ama. Si diventa così missionari perché si ha la necessità di testimoniare, di condividere il dono ricevuto con gli altri anche nelle situazioni più impensate.

Azione Cattolica Diocesana

www.festadellasolidarieta.it

Vuoi commentare l'articolo?

Lops